(Sesto Potere) – Cesenatico – 5 gennaio 2023 – Il Museo della Marineria di Cesenatico sta vivendo un rinascimento culturale dopo i due anni difficili dell’emergenza sanitaria. Una ripartenza di slancio che ha portato uno dei luoghi della cultura più suggestivi della Romagna a superare i numeri di presenze delle annate pre-Covid. Merito della bellezza del Museo – senza dubbio – ma anche delle tante attività didattiche organizzate che hanno ravvivato l’interesse di studenti e insegnanti.

I numeri di un successo

Dal settembre a dicembre del 2022 sono state addirittura 78 le classe che hanno partecipato alle attività organizzate con 1600 alunni e 169 insegnanti coinvolti. Oltre a questi vanno aggiunti circa 400 studenti che sono entrati al Museo in autonomia nell’ambito del progetto “A scuola nel territorio” che coinvolge medie e superiori. Per capire il grande valore di questi numeri basta pensare a come nel 2019 le classi visita nello stesso periodo furono 36 (23 nel 2018), 824 gli studenti (486 nel 2018) con 45 insegnanti (90 nel 2018).

Il Museo non si ferma

Si sono inoltre svolti nei giorni scorsi gli incontri con le scuole dedicati a far conoscere i luoghi e il lavoro dei pescatori organizzati proprio dal Museo della Marineria in collaborazione con la Cooperativa “Casa del Pescatore”, e finanziati grazie al programma europeo FLAG costa dell’Emilia-Romagna. Il progetto proposto dal Museo della Marineria ha previsto una serie di incontri che hanno portato gli alunni delle scuole a vedere e conoscere luoghi come le banchine di sbarco, il mercato ittico con l’asta del pescato, i magazzini dove si riparano le reti. Inoltre, nella settimana del Natale si sono svolti due nuovi laboratori con visita guidata all’interno del padiglione del museo poi pulitura del pesce, cottura e degustazione finale ed il coinvolgimento dei bambini con le rispettive famiglie.

Le parole dell’assessore Emanuela Pedulli

“I luoghi di cultura non sono edifici ma sono vere e proprie case: che vanno curate, amate, tenute vive e soprattutto abitate. Il Museo della Marineria è proprio così e sono molto contenta di questi dati che ci raccontano di come gli studenti continuino a scoprirlo e riscoprirlo sempre di più, ogni anno che passa”: ha commentato l’assessore comunale Emanuela Pedulli (nella foto a lato).