Mozione sui rifiuti. Pd Forlì: «Direzione giusta; ora riconoscere impegno di cittadini e imprese»

0
131
i consiglieri comunali del Pd

(Sesto Potere) – Forlì – 20 luglio 2021 – «La mozione [sui rifiuti approvata ieri dal consiglio comunale di Forlì, ndr] va nella direzione giusta» commenta in una nota il Gruppo Consiliare del Partito democratico di Forlì. «A gennaio 2021 abbiamo presentato una mozione che chiedeva a tutte le forze politiche di condividere un patto per l’ambiente e la salute dei cittadini in vista della scadenza dell’accordo sui termini di gestione dell’impianto di Forlì e dell’elaborazione del nuovo programma regionale di gestione dei rifiuti 2022-2027»

inceneritore forlì

«A distanza di sei mesi – spiegano i Dem – la mozione che abbiamo approvato ieri ha raccolto e ribadito gli indirizzi politici che da oltre dieci anni la comunità del Partito Democratico ha perseguito, partendo dall’attenzione che diverse associazioni e numerosi cittadini hanno posto su questi temi. In pochi anni la quantità di rifiuto indifferenziato si è ridotta drasticamente, passando dalle oltre 50 mila tonnellate annue alle attuali 12 mila circa; dal punto di vista delle tariffe è possibile registrare un contenimento delle tariffe e persino una riduzione del 6.5 % per le utenze domestiche».

«Ora – continua la nota del Pd – è necessario che l’impegno dei cittadini e delle imprese del bacino forlivese trovi un giusto riconoscimento mirando all’impegno che l’Assemblea legislativa dell’Emilia Romagna ha assunto con l’approvazione dell’ordine del giorno 8704 del 2019 in cui si chiede di “prevedere, nell’ambito del prossimo Piano regionale di gestione dei rifiuti, la chiusura dello stabilimento forlivese in base alla valutazione dei risultati di raccolta differenziata ottenuti col nuovo metodo di raccolta”»

«Il modello di gestione porta a porta e la tariffazione puntuale dimostrano che si possono ottenere significativi risultati economici ed ambientali e questo a vantaggio di tutta la collettività, non soltanto quella forlivese, in quanto riduce la dipendenza delle nostra comunità dallo smaltimento mediante incenerimento; è in questa direzione che va il documento approvato ieri: responsabilità ambientale, equità territoriale sempre più verso una società del post-incenerimento»: conclude il Gruppo Consiliare del Partito democratico di Forlì.