(Sesto Potere) – Modigliana – 12 dicembre 2020 – Operazione dei carabinieri del comando provinciale di Forlì a Modigliana. Inchiesta, a conclusione di un’indagine della Procura di Forlì avvia un anno fa, seguita dalla Pm Laura Brunelli, su presunte fatture pagate ad alcune ditte per lavori di vario tipo che gli investigatori avrebbero giudicato in realtà “non necessari” e che “non sarebbero stati mai eseguiti”.

Un dirigente organizzativo dell’area tecnica e dei lavori pubblici del Comune di Modigliana (F. M., 52 anni, è stato arrestato ed è ai domiciliari, con l’accusa di: “peculato, falsità ideologica in atti pubblici e turbata libertà degli incanti”. Coinvolti anche l’ex presidente del Forlì Calcio, Stefano Fabbri, 55 anni, qui chiamato a rispondere come amministratore unico della società V. R. srl, e un piccolo imprenditore artigiano di Tredozio, S. C.. Tutti e tre arrestati (e finiti ai domiciliari), per le accuse contestate loro dai magistrati di “peculato e falso ideologico”.

scorcio Modigliana

Altre quindici persone sono indagate a piede libero. Per una cifra sottratta alle casse del Comune di più di 200mila euro a fronte di 84 episodi relativi a lavori pubblici e manutenzioni varie.

L’inchiesta della magistratura vedrebbe coinvolte altre imprese del territorio forlivese e faentino.

A seguito del provvedimento cautelare emesso dalla Magistratura nei confronti del responsabile Lavori Pubblici del Comune di Modigliana il sindaco Jader Dardi e la giunta comunale hanno diffuso un comunicato stampa dove si legge: “A seguito dei controlli eseguiti da questa Amministrazione Comunale sugli atti amministrativi, si sono evidenziate situazioni gravissime per le quali abbiamo ritenuto indispensabile rivolgerci all’autorità giudiziaria. Eravamo a conoscenza delle indagini in corso. In relazione ai  provvedimenti cautelari disposti dalla magistratura inquirente nei confronti del Responsabile dei Lavori Pubblici del Comune di Modigliana, comunichiamo che l’Amministrazione Comunale, con senso di giustizia ed equilibrio, adotterà tutti gli atti necessari a tutelare il Comune di Modigliana, per i quali si comunica che la Giunta ha inteso conferire apposito incarico all’avvocato Matteo Olivieri di Faenza. Esprimiamo il pieno apprezzamento per il lavoro svolto dalle Forze dell’Ordine in sede di indagini preliminari e piena fiducia nel lavoro delle magistrature su quanto verrà conseguentemente accertato”.