(Sesto Potere) – Bologna – 17 gennaio 2023 – Vari furti si sono susseguiti in queste settimane in centro storico, a Modena, come quello di alcuni giorni fa ai danni della pasticceria Remondini. In seguito alle proteste ed alle richieste di maggiore sicurezza è stato annunciato l’arrivo di 13 agenti in più che andranno a rafforzare l’organico della Polizia nei controlli sul territorio.

Una misura accolta positivamente da Confesercenti Area Città di Modena che interviene con una nota su questo problema dopo aver già chiesto “maggiore sicurezza e più controlli in centro storico”.

Mauro Salvatori, Presidente Confesercenti Area Città di Modena, commenta: “Bene l’arrivo dei 13 agenti in più, le attività devono poter lavorare in piena sicurezza. Speriamo che il potenziamento dell’organico possa aiutare maggiormente a mantenere un presidio di sicurezza per le tante attività modenesi”.

Il “salotto” di Modena è uno dei luoghi più centrali e più frequentati dai turisti ed ancora una volta è stato preso d’assalto dai ladri. Si tratta di Piazza Roma e dei locali che si affacciano sul Palazzo Ducale.

Infatti, dopo i due furti dei mesi scorsi ai danni dell’enoteca “In Vino Veritas” nei giorni scorsi i ladri hanno preso di mira il locale vicino, la Pasticceria Remondini, entrando nel bar e rubando l’incasso, con una delle dipendenti ancora all’interno dell’attività. Inoltre, sempre nei giorni scorsi, i ladri hanno preso di mira anche un forno, sempre in centro storico, in Corso Canalgrande.

“Sono gesti gravissimi – commenta Mauro Salvatori, Presidente Confesercenti Area Città di Modena – in un luogo centrale della città, dove però la sera girano anche malviventi e persone poco raccomandabili. Sappiamo che le forze dell’ordine cercano di fare il possibile per garantire la sicurezza ma occorre fare di più, per le tante attività del centro storico, soprattutto nelle ore serali. La pasticceria Remondini è uno dei locali più centrali di Modena e non sono tollerabili episodi del genere che mettono a rischio anche l’incolumità dei dipendenti, oltre che la sicurezza dei cittadini”.

“Chi gestisce le attività e e clienti devono potersi sentire al sicuro a girare per il centro storico e per la città anche alla sera senza dover aver timore per la propria sicurezza ma quello che stiamo notando è un peggioramento in questi ultimi mesi con continui episodi a danno delle attività del centro”: conclude Salvatori.