(Sesto Potere) – Modena – 25 ottobre 2022 – Nel fine settimana, gli agenti della Polizia di Stato, Questura di Modena, ha svolto una serie di servizi straordinari nel capoluogo, mirati alla prevenzione e repressione dei reati in genere, con particolare attenzione a quelli predatori, allo spaccio di sostanze stupefacenti e all’immigrazione clandestina, controlli amministrativi negli esercizi pubblici, nei locali di intrattenimento e in ambito ferroviario.

Nella serata di giovedì 20 ottobre scorso e fino a tarda notte, l’attività, diretta dal Vice Dirigente della Divisione  Anticrimine, con il concorso della Guardia di Finanza con unità cinofila antidroga, della Polizia Locale ed il rinforzo del Reparto Prevenzione Crimine, ha interessato il centro storico e le zone Crocetta e Tempio.

Sono state battute, con pattugliamenti anche appiedati, piazza Mazzini, piazza Matteotti e vie limitrofe, dove sono stati identificati alcuni gruppi di ragazzini impropriamente seduti ai dehors, quindi, viale Crispi, via Nicolò dell’Abate, piazzale Natale Bruni, via Mazzoni e l’omonimo cavalcavia. Piazza Dante e l’ambito ferroviario sono stati presidiati con il concorso degli operatori della Polizia ferroviaria. Il dispositivo si è quindi spostato in viale Gramsci, R-Nord e all’interno del Parco XXII Aprile, dove è stata registrata una scarsa presenza di frequentatori.

I servizi straordinari sono ripresi con analogo assetto nel pomeriggio di venerdì, diretti dal Dirigente dell’U.P.G.S.P., mirati a strada Attiraglio, al complesso R-Nord al centro di nuovi assetti logistici, via Gramsci e parchi cittadini, via Nonantolana, con la predisposizione di due posti di controllo stradali in viale Montecuccoli e via Monte Kosica.  

Contestualmente sono state effettuate verifiche, estese agli avventori, all’interno di 6 esercizi pubblici ubicati nelle aree monitorate, 2 dei quali sono stati sanzionati per violazioni amministrative.  

Il personale del Posto di Polizia Ferroviaria ha esteso i controlli dalla stazione ferroviaria di Modena a tutta la zona che insiste sulla stessa, elevando 3 sanzioni per violazione del Regolamento di Polizia Ferroviaria, nella fattispecie, per attraversamento dei binari, uso improprio di velocipede in stazione, per passeggero sprovvisto di titolo di viaggio.

Nel pomeriggio di sabato 22 ottobre, fino a tarda sera,  in coordinamento con altri servizi della Specialità lungo linea e a bordo treno, la Polfer ha presidiato anche la stazione di Vignola, con il concorso dell’unità cinofila della Guardia di Finanza e della Polizia Locale dell’Unione Terre di Castelli. I servizi, che hanno consentito di monitorare i transiti per e da Bolonga e prevenire comportamenti intemperanti, sono stati disposti in ragione delle note problematiche originate da gruppi di giovanissimi molesti che si riversano nel fine settimana in quella provincia. Gli agenti hanno contestato 4 sanzioni in ambito ferroviario, intervenendo a supporto del personale ferroviario anche su viaggiatori sprovvisti di titolo di viaggio.

Questo fine settimana ha visto anche la ripresa dei controlli amministrativi, a cura del personale della Squadra di Polizia Amministrativa della Questura unitamente a personale della Polizia Locale,  nelle discoteche e nei locali di intrattenimento e spettacolo, finalizzati a verificare il rispetto delle condizioni di esercizio, come la capienza massima dei locali, il mantenimento nelle dovute condizioni delle uscite di sicurezza, il divieto di somministrazione di alcolici a minori. I controlli svolti venerdì sera a Modena fino a tarda notte non hanno fatto rilevare infrazioni.

Terminato alle prime ore di domenica mattina,  il servizio integrato mirato alle aree della movida, coordinato da Sostituto Commissario dell’U.P.G.S.P.. Le pattuglie della Polizia di Stato e della Polizia Locale hanno perlustrato le aree del centro cittadino, a partire da piazza Pomposa, via Taglio, viale Rimembranze, via Vittorio Veneto, Monte Kosica, parco Novi Sad, dove sono concentrati gli esercizi pubblici e commerciali e dove maggiore è stata l’affluenza delle persone per svago e divertimento.

In esito ai soli servizi straordinari, sono state identificate complessivamente 549 persone di cui 156 cittadini stranieri e controllati n.44 veicoli, elevate 7 contravvenzioni al Codice della strada, tra cui 1 per guida senza patente. Approfondimenti sono in corso presso l’Ufficio Immigrazione su alcune posizioni soggettive di stranieri, in relazione alle verifiche sul permesso di  soggiorno.