Modena, lavoratrice Coop licenziata, tribunale ne ordina il reintegro

0
102
aula tribunale

(Sesto Potere) – Modena – 17 febbraio 2020 – Il Tribunale di Modena ha accolto il ricorso di una lavoratrice ritenendo illegittimo il licenziamento da parte di Coop Alleanza 3.0 soc. La sentenza del giudice ordina il reintegro della lavoratrice e condanna l’azienda a versare un’indennità di 12 mensilità (il massimo previsto dalla legge), oltre alla rivalutazione, agli interessi e al pagamento dei contributi assistenziali e previdenziali.

aula tribunale

Sulla base delle testimonianze, il giudice ha ritenuto insussistente il fatto all’origine del licenziamento contestato da Coop Alleanza 3.0. La condotta della lavoratrice non è stata considerata in alcun modo rilevante sul piano disciplinare. Ed è stato inoltre dimostrato che i comportamenti irregolari contestati erano conformi ad una prassi aziendale e compiuti a seguito di una richiesta del diretto superiore.

“Esprimiamo grande soddisfazione per la sentenza ottenuta – afferma Laura Petrillo, segretaria Filcams Cgil Modena – ma dobbiamo rilevare che rimane una grande amarezza per un errore che si sarebbe dovuto e potuto evitareUn’ingiustizia insopportabile quella alla base del licenziamento, accompagnato, a nostro avviso, da un accanimento di principio che non ci è dato comprendere. Noi non abbiamo mai chiuso la porta al confronto con la Coop, ma dalla Coop abbiamo registrato una chiusura quasi totale in questi anni su questa vertenza e non solo, delle ragioni dei lavoratori e di quelle sindacali. Il Tribunale, però, ha sancito che insieme alla lavoratrice eravamo dalla parte del diritto”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here