(Sesto Potere) – Bologna – 19 gennaio 2022 – È stato firmato dal capo dipartimento per gli Affari interni e territoriali, Claudio Sgaraglia, il decreto del ministero dell’interno recante “Assegnazione ai comuni di contributi per investimenti finalizzati alla manutenzione straordinaria delle strade comunali, dei marciapiedi e dell’arredo urbano” nel limite complessivo di 200 milioni di euro per l’anno 2022 e 100 milioni di euro per l’anno 2023.

Il relativo avviso è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana.

Il provvedimento è previsto dall’articolo 1, comma 407, della legge 30 dicembre 2021, n. 234, “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2022 e bilancio pluriennale per il triennio 2022-2024”.

Il contributo per l’anno 2022 è stato assegnato nelle seguenti misure:

  • ai comuni con popolazione inferiore o uguale a 5.000 abitanti nella misura di 10.000 euro ciascuno;
  • ai comuni con popolazione tra 5.001 e 10.000 abitanti nella misura di 25.000 euro ciascuno;
  • ai comuni con popolazione tra 10.001 e 20.000 abitanti nella misura di 60.000 euro ciascuno;
  • ai comuni con popolazione tra 20.001 e 50.000 abitanti nella misura di 125.000 euro ciascuno;
  • ai comuni con popolazione tra 50.001 e 100.000 abitanti nella misura di 160.000 euro ciascuno;
  • ai comuni con popolazione tra 100.001 e 250.000 abitanti nella misura di 230.000 euro ciascuno;
  • ai comuni con popolazione superiore a 250.000 abitanti nella misura di 350.000 euro ciascuno.

Il contributo per l’anno 2023 è stato assegnato ai comuni in misura pari alla metà del contributo per l’anno 2022.

IN EMILIA-ROMAGNA nei Comuni a seguire 60.000 euro di contributo per il 2022 e 30.000 di euro di contributo per il 2023:

lavori in corso

ANZOLA DELL’EMILIA BO
BUDRIO BO
CALDERARA DI RENO BO
CASTEL MAGGIORE BO
CASTENASO BO
CREVALCORE BO
GRANAROLO BO
MEDICINA BO
MOLINELLA BO
MONTE SAN PIETRO BO
OZZANO DELL’EMILIA BO
PIANORO BO
SAN PIETRO IN CASALE BO
SASSO MARCONI BO
ZOLA PREDOSA BO
BONDENO FE
CODIGORO FE
COPPARO FE
PORTOMAGGIORE FE
BERTINORO FC
FORLIMPOPOLI FC
GAMBETTOLA FC
SAN MAURO PASCOLI FC
SAVIGNANO SUL RUBICONE FC
BOMPORTO MO
CASTELNUOVO RANGONE MO
CASTELVETRO DI MODENA MO
FINALE EMILIA MO
FIORANO MODENESE MO
MARANELLO MO
NONANTOLA MO
PAVULLO NEL FRIGNANO MO
SAN FELICE SUL PANARO MO
SOLIERA MO
SPILAMBERTO MO
COLLECCHIO PR
LANGHIRANO PR
MEDESANO PR
MONTECHIARUGOLO PR
NOCETO PR
SALSOMAGGIORE TERME PR
SORBOLO MEZZANI PR
CASTEL SAN GIOVANNI PC
FIORENZUOLA D’ARDA PC
ROTTOFRENO PC
ALFONSINE RA
BAGNACAVALLO RA
MASSA LOMBARDA RA
RUSSI RA
BIBBIANO RE
CADELBOSCO DI SOPRA RE
CASALGRANDE RE
CASTELLARANO RE
CASTELNOVO NE’ MONTI RE
GUASTALLA RE
MONTECCHIO EMILIA RE
NOVELLARA RE
QUATTRO CASTELLA RE
RUBIERA RE
SANT’ILARIO D’ENZA RE
BELLARIA-IGEA MARINA RN
CATTOLICA RN
CORIANO RN
MISANO ADRIATICO RN
VERUCCHIO RN

Il ministero dell’Interno ricorda che gli enti beneficiari sono tenuti ad iniziare l’esecuzione dei lavori entro il 30 luglio 2022 per i contributi relativi all’anno 2022 ed entro il 30 luglio 2023 per quelli relativi all’anno 2023, a pena di decadenza, e che, nei casi di mancato rispetto degli stessi termini o di parziale utilizzo, verificati attraverso il sistema di monitoraggio delle opere pubbliche (MOP) della Banca dati delle pubbliche amministrazioni (BDAP), è prevista la revoca del contributo, in tutto o in parte, con successivi decreti ministeriali.