Migliarino (Fe), avvio lavori rifacimento del Ponte Madonna

0
209

(Sesto Potere) – Migliarino (FE) – 13 luglio 2020 – Lo scorso aprile si è conclusa positivamente la gara d’appalto per il rifacimento del ponte di Migliarino, nel Comune di Fiscaglia, un manufatto strategico in quanto collegherà le zone agricole tra Fiscaglia e Ostellato e sarà al centro del traffico dei silos provenienti dalla centrale biogas di via San Vitale. 

L’appalto di questa opera è andato al raggruppamento d’impresa composto dal Consorzio Stabile Modenese e Costruzioni Idrogeologiche Bolognesi, mentre l’impresa esecutrice dei lavori è la Frantoio Fondo Valle. I tempi previsti per la realizzazione dell’intera opera è 210 giorni.

Il costo di questo stralcio di lavori è di 1.813.750 mila euro, mentre l’ammontare dell’intero progetto sarà di 2 milioni e 700mila euro, somma determinata dal costo lavoro per la demolizione e quello determinato per la costruzione.

 L’intervento a cura Servizio Area Reno e Po di Volano dell’Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile – riepiloghiamo nel dettaglio – riguarda la demolizione e la ricostruzione del Ponte Madonna posto nelle immediate vicinanze dell’abitato Migliarino, sulla strada di Via Nigrisoli, intervento resosi necessario in quanto l’attuale ponte non possiede un tirante d’aria adeguato al transito di natanti di V classe europea. 

Infatti, il nuovo ponte, che sorgerà sulla medesima area del vecchio manufatto, avrà un tirante d’aria di 6,80 metri dal livello dell’acqua, una lunghezza totale di 52,5 metri, una larghezza dell’impalcato di 12 metri, una larghezza complessiva di 10 metri di cui 7 metri riservati alla carreggiata e 2 metri per le due piste ciclabili, un metro per ogni senso di marcia. Il tirante d’aria, quindi, sarà di 6,80 metri dal livello dell’acqua. L’opera viene realizzata considerando il minor consumo di suolo e di impatto ambientale in quanto migliorerà la viabilità.

Anche questo intervento è uno stralcio funzionale realizzato nell’ambito dei lavori di adeguamento dell’Idrovia Ferrarese al traffico di V classe europea. Parliamo complessivamente di 70 chilometri di asta navigabile – spiega il responsabile del Servizio Area Reno e Po di Volano Claudio Miccoli – che saranno ammodernati con interventi di riqualificazione e di valorizzazione dell’asta idroviaria (tratto compreso tra la conca di Pontelagoscuro e lo sbocco a mare a Porto Garibaldi), finanziati dallo Stato con 145 milioni di euro.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here