Meteo ‘capriccioso’: sempre di più le imprese che se ne occupano

(Sesto Potere) –  Milano – 28 gennaio 2019 – Danno lavoro a 240 mila   persone in tutta Italia. Sono le imprese che si occupano di:  impianti di riscaldamento , in primo luogo dell’installazione, poi del commercio all’ingrosso  e della fabbricazione di condizionatori d’aria o pompe di calore.

stufa a legna

Statisticamente, Milano è prima nel settore con quasi 4 mila imprese   e 23 mila addetti, seguita da Roma
(3.871 aziende e 13 mila addetti) e Torino (3.276 e 12 mila). Seguono poi Bergamo e Brescia con quasi 2 mila imprese e 7 mila addetti. Bene anche Bologna e Modena rispettivamente con 1.404 e 948 imprese. Tra le prime anche Monza Brianza e Varese che superano le mille attività.

Il settore risulta stabile o in leggera flessione nell’ultimo anno.

I dati sono contenuti  in un’  elaborazione della Camera di commercio di Milano Monza Brianza Lodi su dati registro imprese a settembre 2018 presentati in questi giorni di  freddo intenso.

E del meteo “capriccioso”: sono sempre di più le imprese che se ne occupano.

Sono più di 300 tra sedi e unità locali in Italia specializzate in fabbricazione di strumenti di meteorologia e attività riguardanti le previsioni, specialmente online. Il 10% in più rispetto al 2013.

La Lombardia ne concentra 66 e la Liguria 40. Milano da sola ne ha 40 di cui 6 solo di previsioni meteo, seguono Genova con 34 e Roma con 23.

E sono quasi 400 le invenzioni e brevetti di utilità depositati in Italia negli ultimi dieci anni dedicati al riscaldamento: dalla stufa alimentata a tronchetti di segatura programmabile alla piastra elettrica radiante per i vani abitativi, dagli apparecchi o miscelatori per l’acqua calda ad alta efficienza energetica alla termo cucina
alimentata a grani di biomassa: come emerge da un’altra elaborazione della Camera di commercio su dati UIBM a gennaio 2019 sugli ultimi 10 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *