(Sesto Potere) – Meldola – 1 settembre 2022 – Grazie alle risorse stanziate dalla Regione  il Comune di Meldola ha aperto il bando per favorire la rinegoziazione del canone di locazione, ricorrendo anche all’eventuale modifica della tipologia contrattuale.

L’intervento può essere richiesto per alloggi situati nel territorio del Comune di Meldola per i quali si configura una riduzione del canone oppure una modifica della tipologia contrattuale che consenta l’abbattimento dell’importo dell’affitto, compresa la stipula di nuovi contratti di locazione a canone concordato.

Il contributo sarà erogato ai proprietari, a fronte dell’avvenuta rinegoziazione del contratto di locazione ad uso abitativo, purché siglata dopo il 3 agosto.

Inoltre, il nucleo familiare residente nell’alloggio deve avere un valore Isee ordinario o corrente non superiore ai 35.000 euro.

Due le modalità di rinegoziazione che permettono di ottenere i contributi: la prima è la semplice riduzione dell’importo del canone di locazione  di almeno il 20%; il canone mensile rinegoziato non può comunque essere superiore a 800 euro.

A seconda della durata della rinegoziazione, il contributo può coprire dal 70% al 90% del mancato introito.

La seconda è quella che prevede la modifica contrattuale passando dal canone libero al canone concordato; in questo caso il contributo è pari all’80% del mancato introito.

Non può accedere a questo beneficio chi ha già ottenuto nel 2022 un contributo del “Fondo per l’emergenza abitativa” o un contributo del “Fondo per la morosità incolpevole” relativo al 2021.

Il bando e tutta la modulistica  sul sito del Comune http://www.comune.meldola.fc.it. Il termine ultimo per la presentazione delle domande è il 3 novembre 2022.