Meldola, celebrato 76° anniversario della Liberazione

0
151

(Sesto Potere) – Meldola – 26 ottobre 2020 – “Dedichiamo questo anniversario a lui, Jader Miserocchi, che da poco ci ha lasciato, ed a tutti coloro che hanno combattuto per la libertà e per la vittoria dell’umanità sul nazismo e sul fascismo. I valori di allora, di libertà, di democrazia, di solidarietà, di giustizia sociale, di rispetto della persona umana, di pace, sono i valori di oggi, quelli su cui è necessario costruire la nostra società ed educare i nostri ragazzi”:

con queste parole il sindaco di Meldola, Roberto Cavallucci, e l’assessore alla Cultura, Michele Drudi, hanno celebrato ieri domenica 25 ottobre il 76° anniversario della Liberazione della città dal nazifascismo.

“Vogliamo ricordare il giorno della Liberazione della nostra Città con una video testimonianza di Jader Miserocchi, partigiano e comandante del secondo battaglione della VIIII Brigata Garibaldi, che per primo il 25 ottobre 1944 entrò a Meldola, occupandola e difendendola dai tedeschi in attesa dell’arrivo delle truppe alleate, poi giunte in città tra il 28 e il 30 ottobre 1944″: hanno aggiunto Cavallucci e Drudi.

E per ricordare tutti i caduti il sindaco Cavallucci e l’assessore Drudi hanno reso omaggio alla loro memoria, con una delegazione della sezione Anpi di Meldola composta dalla presidente Paola Borghesi e Miro Coveri, deponendo una corona di fiori al monumento che ne ricorda il sacrificio.