Meldola, celebra il bicentenario di Felice Orsini

0
287

(Sesto Potere) – Meldola – 19 dicembre 2019 – La Città di Meldola ha celebrato ieri il bicentenario della nascita di Felice Orsini concittadino, mazziniano, scrittore e rivoluzionario italiano, noto per il tentativo di assassinare l’imperatore francese Napoleone III. Fu un acceso sostenitore dell’indipendenza della sua terra d’origine, la Romagna, dal dominio dello Stato Pontificio. Condannato a morte in quanto colpevole di avere attentato alla vita dell’imperatore, il suo corpo venne gettato in una fossa comune del cimitero di Montparnasse a Parigi.

Nel pomeriggio, presso la Sala “Nella Versari” , l’incontro pubblico “L’eredità di Felice Orsini” , introdotto dall’Assessore alla Cultura Michele Drudi. Ha coordinato i lavori l’incontro Renato Cappelli, autore del libro “L’eredità di Felice Orsini”; sono intervenuti Flavia Bugani, che ha presentato il volume “Felice Orsini: Dalla Repubblica Romana alla cospirazione internazionale”, e Francesco Bombardi, che ha presentato il volume “Architetture e personaggi dell’Ottocento meldolese”. Poi , le relazioni di Elena Bacchin, ricercatrice dell’Università Cà Foscari di Venezia, su “Felice Orsini in Gran Bretagna: la fortuna mediatica di un ex ergastolano”, e di Elena Musiani, ricercatrice dell’Università di Bologna, su “Le bombe di Orsini. Politica e opinione pubblica nella Francia del Secondo Impero”.

Roberto Cavallucci

Alle ore 20.30, le celebrazioni nella Sala del Consiglio Comunale, presso la Sede municipale , nella quale si è svolta una seduta solenne del Consiglio Comunale, aperta dai saluti del Sindaco di Meldola Roberto Cavallucci.

Ospite d’onore e principale relatore della serata Roberto Balzani, docente di storia contemporanea  all’Università di Bologna, sede di Ravenna, e Presidente dell’Istituto Beni Culturali dell’Emilia Romagna, che ha tenuto una lectio Magistralis dal titolo “Felice Orsini e i rivoluzionari dell’800 fra Italia ed Europa”.

Durante le manifestazioni, sono stati distribuiti ai partecipanti i volumi pubblicati e presentati per l’occasione, e il depliant “Meldola nell’Ottocento”, progetto realizzato dalla classe 2D della Scuola Secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo di Meldola, frutto di un lavoro di ricerca e sintesi sulle fonti in una prospettiva interdisciplinare, selezionato e presentato all’evento “Viva la storia viva” alla Festa internazionale della Storia di Bologna il 21 ottobre scorso. 

I volumi sono stati pubblicati e stampati dal Comune di Meldola,  che ha finanziato anche il materiale realizzato dalle scuole.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here