Meldola, 1° giorno di scuola: gli auguri del sindaco agli studenti

0
142

(Sesto Potere) – Forlì – 14 settembre 2020 – Questa mattina il sindaco di Meldola Roberto Cavallucci ha aspettato insieme ai genitori l’ingresso di tutti i bambini nel cortile delle scuole elementari per formulare loro un saluto a nome dell’amministrazione comunale (vedi foto).

“E’ stato molto bello! Anche io sono cresciuto in quelle aule, ho camminato in quei corridoi e ad un certo momento ho pensato che forse tra i bambini che oggi sono entrati a scuola ci sarà il Sindaco di domani. Come ogni anno la cosa più bella di questo giorno sono i bambini; alcuni impauriti, altri curiosi, tutti vicini ai loro genitori un po’ emozionati per questo primo giorno. Particolarissimo l’ingresso dei primini, che oggi iniziano un nuovo percorso educativo e che per la prima volta entrano in classe. È stato il primo giorno anche per i nostri piccoli delle scuole materne, della scuola privata parificata “Lega” così come per i ragazzi delle medie e delle superiori”: ha ricordato Roberto Cavallucci.

Dopo mesi di didattica a distanza la scuola riparte in presenza, con nuove procedure e grazie all’ adeguamento degli spazi, creando le dovute condizioni di sicurezza, anche a Meldola.

“A tutti vorrei augurare un buon anno scolastico, ricco di sorrisi, di condivisione e di voglia di imparare, perché la scuola è una esperienza di crescita unica e importante. Un enorme ringraziamento va ai dirigenti delle scuole, agli insegnanti, a tutto il personale scolastico, agli assessori ed ai dipendenti comunali; tutti con passione e grande professionalità hanno svolto il proprio lavoro rendendo possibile questa riapertura. Un grazie anche ai genitori per la pazienza. Ci aspetta un anno diverso, un anno di sfida. Ancora tante le cose da fare! Oggi la soddisfazione è davvero grande: siamo riusciti a ripartire, a far suonare la campanella del primo giorno di scuola! Buon inizio a tutti!”: è l’augurio del sindaco.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here