(Sesto Potere) -:Bertinoro – 29 settembre– Arrivano da cinque territori “regionali” (Campania, Toscana, Lombardia, Emilia e Romagna) e sono pronti a sfidarsi sul vitigno a bacca bianca per eccellenza della Romagna: l’Albana. Sono i 10 sommelier degustatori Ais pronti a contendersi lo scettro di ambasciatore nella sesta edizione del Master del Romagna Albana Docg.

L’appuntamento è nella giornata di domenica 2 ottobre a Bertinoro (Chiesa San Silvestro ore 15.30) che mette a confronto 4 sommelier dalla Romagna, 3 dall’Emilia, e 1 rispettivamente da Campania, Lombardia e Toscana.

Questi i loro nomi, con la Romagna a fare la voce più grossa: Gianluca Martini (Faenza – Ra), Riccardo Ravaioli (Faenza – Ra), Marco Saiani (Conselice – Ra), Lorenzo Zavaglia (Imola). Tre i partecipanti dall’Emilia tutti da Ferrara: Luigi Dell’Anna (Ferrara), Isacco Giuliani (Ferrara), Giorgio Salmi (Ferrara). Un partecipante arriva dalla Campania, Luca Matarazzo (Salerno) finalista lo scorso anno; una Lombardia Valeria Valdata (Bressana Bottarone, Pavia); una dalla Toscana Benedetta Costanzo (Arezzo).

Una partecipazione da tutta Italia, dunque, a testimonianza di un vitigno sempre più nazionale, con l’invidiabile primato di essere la prima Docg di un vino bianco della Penisola nel 1987. E che l’Albana sia un vino trasversale all’Italia lo testimoniano i vincitori delle edizioni passate del Master con due titoli in Romagna (Marco Casadei 2017 e Gilles Coffi Degboe 2019), gli altri in tre regioni diverse: Carlo Pagano nel 2018 (Molise), Andrè Senoner nel 2020 (Trentino Alto Adige) e il detentore Massimo Tortora nel 2021 (Toscana).

Info.

Il Master dell’Albana è parte di “Vino al Vino” in programma a Bertinoro dal 30 settembre al 2 ottobre. Vino al vino è organizzato dal Comune di Bertinoro (Assessorato al Turismo), insieme a Ais Romagna e Consorzio Vini di Romagna.