(Sesto Potere) – Bologna – 20 agosto 2022 – La Regione Emilia-Romagna ha già attivato i servizi per raccogliere le segnalazioni dei danni agricoli nei territori emiliano-romagnoli, colpiti nei giorni scorsi da fenomeni metereologici di grande intensità, che hanno provocato danni alle infrastrutture civili e private in diverse province, ma anche alle produzioni agricole. Nel dettaglio e per provincia, di seguito gli interventi e gli eventi più rilevanti che si sono verificati da mercoledì scorso a ieri mattina.

Provincia di Ferrara
Quello ferrarese uno dei territori più colpiti tra mercoledì sera (Bondeno e la città di Ferrara) e questa mattina, dove pressoché tutta la provincia, fatta eccezione dei comuni sulla costa, è stata colpita da una pioggia intensa non assorbita dalle caditoie della rete fognaria. Questo ha provocato allagamenti di strade e cantine.

Diversi blackout elettrici che hanno inoltre bloccato gli impianti di sollevamento dell’acqua nelle apposite reti idriche. Tra le località più colpite Cento, Argenta, Vigarano Mainarda, Bondeno e Fiscaglia. A Bondeno, inoltre, sui danni da scoperchiamento si è aggiunta la pioggia che si è infiltrata all’interno degli immobili anche dai tetti.

Sono in corso la rimozione di alberi e rami caduti sulle strade provinciali e comunali, e la messa in sicurezza delle piante pericolanti. Ad oggi sono 16 le persone evacuate dalle proprie abitazioni, 10 a Bondeno e 3 a Vigarano, 3 a Boara.

Ai circa 250 interventi di ieri dei Vigili del fuoco, si aggiungono le 500 chiamate di oggi in corso di soluzione anche con l’ausilio dei volontari. In campo ieri l’altro dodici squadre di Protezione civile (48 volontari), ieri tredici squadre (con 74 volontari) e oggi dodici squadre (72 volontari) di cui 5 squadre provenienti da fuori provincia.

Provincia di Modena
I comuni interessati dal maltempo (grandine, vento, pioggia con rami e alberi caduti, scoperchiamenti e allagamenti, caduta segnaletica verticale) sono stati: San Felice sul Panaro, Carpi, Soliera, San Prospero, Medolla, Prignano sulla Secchia, Mirandola, Novi di Modena e Finale Emilia.

In campo ieri e oggi diverse squadre di volontari di Protezione civile, oggi nove. Una quarantina gli interventi dei vigili del fuoco ieri per alberi pericolanti, rimozione tegole e una decina questa mattina.

Provincia di Parma
I comuni interessati dal maltempo (grandine, vento, pioggia con rami e alberi caduti, scoperchiamenti e allagamenti) sono stati: Bedonia, Tornolo, Compiano, Bardi, Varsi, Albareto, Bore, Torrile, Fornovo di Taro, Berceto e Parma. In campo ieri sei squadre di volontari di Protezione civile, oggi nove. Ben 22 gli interventi dei vigili del fuoco per alberi pericolanti, danni da acqua e per un tetto di una palestra.

Provincia di Bologna
I comuni interessati dal maltempo (vento, pioggia con rami e alberi caduti e allagamenti) sono stati: Baricella, Molinella, Budrio, Medicina, San Lazzaro, Monzuno. Oltre un centinaio gli interventi dei vigili del fuoco per alberi pericolanti, danni da acqua e rimozioni di coperture pericolanti.

Provincia di Reggio Emilia
I comuni interessati dal maltempo (danni da pioggia e allagamenti) sono stati: Montecchio, Gattatico e Sant’Ilario. In campo oggi due squadre di volontari di Protezione civile. Una ventina gli interventi dei vigili del fuoco.

Provincia di Forlì-Cesena
I comuni interessati dal maltempo (vento, pioggia con alberi caduti, e allagamenti localizzati) sono stati Forlì, Cesena, Cesenatico, Castrocaro Terme, Dovadola, Bagno di Romagna e Galeata. In campo ieri una squadra di volontari di Protezione civile. Una ventina gli interventi dei vigili del fuoco.

Provincia di Rimini

Particolarmente interessato dal maltempo (vento, pioggia e grandine con alberi e rami caduti nonché sottopassi interdetti nella mattinata per allagamenti localizzati) il comune di Riccione. In campo oggi cinque squadre di volontari di Protezione civile. Una ventina gli interventi dei vigili del fuoco.

Un sito web per segnalare i danni

Edifici scoperchiati, alberi abbattuti, blackout elettrici, colture allagate e frutteti danneggiati dal vento e dalla grandine, centinaia di interventi dei Vigili del Fuoco e delle squadre di volontari della Protezione civile regionale che in queste ore sono ancora in campo per assicurare il ritorno alla normalità. È quanto ha lasciato dietro di sé l’intensa ondata temporalesca con forti raffiche di vento, grandine, nubifragi e anche una tromba d’aria, che l’altra sera ha sferzato l’Emilia-Romagna colpendo soprattutto le province di Ferrara, Modena e Parma.

La Regione ha attivato anche una piattaforma attraverso la quale le imprese agricole possono segnalare i danni; sono segnalazioni importanti perché forniscono alla Regione dati certi per quantificare i danni, coordinare una ricognizione precisa sul territorio, chiedere indennizzi al Ministero delle Politiche agricole e alimentari.

Per segnalare i danni, bisogna collegarsi al link: https://agricoltura.regione.emilia-romagna.it/servizi-online/come-fare-per/calamita-naturale . Entrati nella pagina, cliccando sulla voce in fondo ‘Modalità per la segnalazione danni’ si verrà reindirizzati alle pagine che contengono il form per la segnalazione.