Maggioranza semplice al Senato per Conte

0
807
conte al senato

(Sesto Potere) – Roma – 19 gennaio 2021 – Con 156 voti favorevoli (tre di questi provenienti dai senatori a vita e altri due da Forza Italia), 140 contrari (il centrodestra) e 16 astensioni (i parlamentari di Italia Viva), martedì 19 gennaio (qui il resoconto della seduta), il Senato ha rinnovato la fiducia al Governo Conte approvando la proposta di risoluzione presentata dalla maggioranza PD- M5S, sulle comunicazioni rese dal Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sulla situazione politica in atto dopo la crisi sancita dall’uscita dei ministri di Italia Viva dal governo.

 I due senatori di Forza Italia: Maria Rosaria Rossi e Andrea Causin, che hanno votato la fiducia a Conte, sono stati espulsi dal partito, come annunciato dal vicepresidente di FI, Antonio Tajani. Ed anche un’altra parlamentare dei berlusconiani, Renata Polverini, ha votato a favore del governo Conte.

Polemica nella votazione finale quando il senatore Alfonso Ciampolillo (ex M5S) e il socialista Riccardo Nencini, assenti al voto di fiducia e in ritardo sulla seconda chiama, sono stati riammessi dalla presidente Elisabetta Casellati ed hanno votato sì.

Si tratta comunque di una maggioranza semplice, relativa, lontana da quella maggioranza assoluta che garantirebbe tranquillità al governo di centrosinistra nei lavori a Palazzo Madama.

La coalizione giallo-rossa non ha i numeri per governare nelle commissioni del Senato.

Polemica esplosa anche quando il premier  Conte ha lasciato Palazzo Madama prima della proclamazione della votazione.

I leader del centrodestra Salvini e Meloni si appellano al Capo dello Stato.

Ieri Conte aveva incassato il sì della Camera. (Qui il link: https://sestopotere.com/crisi-governo-oggi-voto-di-fiducia-alla-camera-domani-al-senato/)