(Sesto Potere) – Bologna – 2 marzo 2022 – Questa mattina  Libera Emilia-Romagna ha presentato alla stampa l’iniziativa #RotteAntimafia, la carovana che dal 6 marzo all’autunno del 2022 attraverserà le nove province emiliano-romagnole “per illuminare le periferie, ricostruire reti sociali e culturali, contro mafie e criminalità”.

Sono intervenuti: : Daniele Borghi, referente Libera Emilia-Romagna; Elly Schlein, vicepresidente della Regione Emilia-Romagna; Mariaelena Mililli, coordinatrice regionale di Avviso Pubblico; Roberto Rinaldi in rappresentanza di Cgil, Cisl e Uil Emilia Romagna; Sara Barattini, responsabile organizzativa regionale di Libera.

mafie all’assalto dell’Emilia

“Rotte di responsabilità, di condivisione, di continuità. Rotte geografiche, che ci consentiranno di raggiungere e collegare tutte le province dell’ Emilia-Romagna, e rotte tematiche, che ci consentiranno di mettere testa e cuore per affrontare al meglio il compito che ci siamo dati. Dalle rotte alle reti, per un’antimafia sociale da realizzare in condivisione, con otto livelli regionali di associazioni e sindacati – Libera Emilia-Romagna, Cgil Emilia Romagna, Cisl Emilia Romagna, Uil Emilia Romagna, Avviso Pubblico. Enti locali e Regioni contro mafie e corruzione, Legambiente Emilia-Romagna APS, ANPI – con il contributo della Regione Emilia-Romagna, insieme con il comune obiettivo di illuminare le periferie, ricostruire reti solidali e sociali, far rivivere gli spazi, per arginare l’infiltrazione di organizzazioni mafiose e l’aumento delle disuguaglianze”: spiegano gli organizzatori.

La carovana partirà domenica 6 marzo dal Circolo La Fattoria , in via Pirandello 6 a Bologna, e poi tappe a Longastrino, Forlì-Cesena, Reggio Emilia e in tutte le altre province.

Man mano Libera pubblicherà sui social il programma delle tappe: l’invito è ad aderire sui territori, “per riempire spazi e costruire nuovi percorsi insieme”.

Tutte le info: Bologna. Rotte Antimafia

L’iniziativa prevista per sabato 5 al circolo Arci Akkattà è annullata per permettere a tutte e tutti di partecipare alla manifestazione nazionale per la pace che si terrà a Roma.