(Sesto Potere) – Longiano – 7 settembre 2022 – Sabato 10 settembre al Castello Malatestiano di Longiano si conclude la straordinaria rassegna “Sagge sono le Muse edizione del trentennale” organizzata dalla Fondazione Tito Balestra che proprio nel castello ha la sede e il prezioso museo di arte moderna e contemporanea apprezzato a livello nazionale.

Una giornata intensa tra arte, letteratura, musica, scoperta un connubio tra cultura e turismo tra la bellezza medievale del Borgo bandiera arancione del Touring Club Italiano e la bellezza dell’Arte del 900 esplorata dalla Fondazione Tito Balestra che con i suoi preziosi allestimenti ha ottenuto il marchio di Museo di Qualità.

La giornata inizia alle ore 18,30 con l’incontro con Francesca Bernardini Napoletano, curatrice del libro “Giuseppe Ungaretti  Le lettere di una vita (1909-1970)” 

Per tutta la sua lunga esistenza Giuseppe Ungaretti ha coltivato numerosissime relazioni epistolari; alle lettere, sempre estremamente curate dal punto di vista formale, ha affidato una sorta di autobiografia, il racconto di «una vita diritta e coerente, e quant’altre mai, drammatica e complessa». La qualità letteraria del dettato, infatti, dimostra quanto le missive di Ungaretti non fossero «fatte per essere bruciate», come quelle di Campana, ma per durare; anzi, spesso avevano quasi carattere di “lettera aperta”, inviate a specifici destinatari ma scritte con l’intenzione rivolta a un pubblico presente e futuro. Questo volume ne raccoglie un migliaio, in parte inedite, selezionate privilegiando il valore intrinseco del documento – biografico, estetico, storico – ed evidenziando i rapporti con il maggior numero possibile di destinatari.

Le epistole permettono di analizzare l’interiorità del poeta, documentano la vita familiare, i rapporti con amici e personalità del mondo politico e culturale, il contesto storico, i diversi ambienti geografici con cui interagisce il poeta «giramondo»; ma soprattutto sviluppano questioni legate alla ricerca letteraria, alla traduzione e alla scrittura. Nel loro insieme, forniscono una documentazione ricca e suggestiva sull’opera, la personalità e la vita di Ungaretti, e inoltre sugli avvenimenti, sulla cultura, sul clima di sessant’anni e più di storia non solo italiana. Ne emerge la figura di un artista e intellettuale a tutto tondo, in dialogo con il mondo intero, al centro degli snodi cruciali della letteratura del Novecento.

Finito l’incontro il pubblico sarà invitato a visitare il borgo medioevale di Longiano con i suoi vicoli stretti e i muri intrisi di storia alla scoperta dell’enogastronomia locale.  Alle ore 21.30 invece la chiusura ufficiale della Rassegna di arte, musica e letteratura “Sagge sono le Muse” con la curiosa performance musicale all’interno delle sale espositive a cura del Maestro Marco Piperno.

Tre chitarristi in tre sale del  Castello Malatestiano per una visita concerto in spazi  che emanano cultura, arte e magia. Maddalena Bianchi, Fabio Casali e il M° Marco Piperno daranno vita ad un concerto  nel quale verranno eseguite alcune delle pagine più significative del repertorio chitarristico classico e romantico. Il momento conclusivo di questo evento sarà tenuto dal M° Marco Piperno, fresco vincitore del prestigiosissimo “Forum Guitarre Wien” (Vienna). La performance è in collaborazione  con Augusto Ciavatta del San Marino Artist, San Marino International Music Summers Courses

Info e prenotazioni 0547665850

Sagge sono le Muse è organizzata dalla Fondazione Tito Balestra onlus in collaborazione con San Marino Artist, San Marino International Music Summers Courses e gode del patrocinio della Regione Emilia Romagna e del Comune di Longiano e del contributo di Romagna Iniziative