(Sesto Potere) – Forlì- 26 marzo- Considerata la gravissima situazione dei profughi ucraini, che a migliaia hanno trovato rifugio provvisorio ed in condizioni precarie in Polonia, il Lions Club Forlì Host ha invitato tutti i suoi iscritti a contribuire con una prima raccolta di farmaci ed indumenti con destinazione la città di Przemyls. 
Il materiale di prima necessità, tra cui diversi indumenti ed una donazione di farmaci (antibiotici, antinfiammatori ed antipiretici) del valore corrispondente a oltre 500 euro effettuata da Vittorio Guarini, socio del Club, è stato raccolto in pochi giorni ed è stato immediatamente caricato su un mezzo partito dalla sede del Comitato per la lotta contro la fame del mondo di Forlì. Nell’occasione il volontario Vittorio Minelli, alla guida del mezzo, ha potuto trasportare in Polonia materiale raccolto anche dal Comitato di via Lunga.
“Il nostro impegno non si esaurisce qui”, dichiara Riccardo Bevilacqua, presidente del Lions Club Forlì Host, “ma proseguirà nel corso dei prossimi giorni e settimane. A tale proposito stiamo perfezionando la donazione di un’importante somma di denaro alla Fondazione del Lions Club International finalizzata all’acquisto di abbigliamento ed alimenti per l’infanzia, kit di emergenza, medicinali, carburante per il trasporto dei materiali, nonché destinati per soddisfare nuove emergenze che si verificheranno durante questa crisi”.   
Nella foto in alto Riccardo Bevilacqua, presidente del Lions Club Forlì Host, e il volontario Vittorio Minelli