L’europarlamentare Eleonora Evi in visita alle aziende biologiche di Bertinoro

0
114

(Sesto Potere) – Bertinoro – 25 settembre 2021 – Dopo aver partecipato allo ‘Sciopero globale per il Clima’ a Forlì, l’Europarlamentare dei Verdi Europei Eleonora Evi ha fatto visita ad alcune aziende biologiche del territorio di Bertinoro, prima di arrivare in Piazza all’Enoteca Colonna Panorama per un aperitivo sul clima con la candidata sindaca Gessica Allegni per la Lista “Insieme per Bertinoro”.

“Impegneremo l’amministrazione comunale a fare la propria parte per combattere i cambiamenti climatici, riducendo la produzione di inquinanti e gas serra, contrastando gli effetti del surriscaldamento sulla popolazione e sull’ambiente, proteggendo la biodiversità per dare un futuro alle generazioni che verranno”, ha dichiarato l’Allegni

Il PNRR (piano nazionale di ripresa e resilienza), sarebbe una grande occasione per incentivare una vera riconversione ecologica, spingendo sul trasporto pubblico locale, sulle energie rinnovabili che sono la vera soluzione ai rincari odierni e futuri nelle bollette. Per Rispettare gli obiettivi sul clima occorrerebbero 6 GW ogni anno fino al 2030, mentre il piano attuale ne prevede solo 4,2 complessivi fino al 2026.

Dalle piazze italiane nel corso dello sciopero globale per il Clima è arrivato un messaggio chiaro: “non abbiamo tempo da perdere, occorre spingere sulla accelerazione della conversione ecologica”.

“L’agricoltura biologica ed il consumo di prodotti a km0 anche nelle mense scolastiche, così come i mercatini biologici sono un pezzo fondamentale, perché le opportunità di lavoro del futuro sono quelle sostenibili, che non inquinano le nostre terre ed i nostri mari, che consumano meno combustibili fossili”, ha dichiarato l’assessore all’ambiente Sara Londrillo.

Nel programma elettorale della lista “Insieme per Bertinoro”: “anche tanto risparmio energetico e l’eliminazione della plastica monouso nelle attività dell’amministrazione, con la promozione di alternative anche nel settore privato per conseguire l’obiettivo rifiuti zero e migliorare ulteriormente gli importanti obiettivi già raggiunti. Infine una mobilità più sostenibile, con piste ciclabili, percorsi dedicati, aree pedonali e sicurezza per chi sceglie di muoversi senza l’auto”.