Lega Nord: “Contagiati sanitari al carcere della Dozza?”

0
215

(Sesto Potere) – Bologna, 23 marzo 2020 – “Si sta diffondendo la notizia, non ancora ufficializzata, che tre o quattro persone, sembra tre sanitari che operano al carcere bolognese della Dozza e un agente della Polizia penitenziaria in forza al medesimo Istituto, sarebbero risultati contagiati dal Covid-19. Se confermata, questa situazione dovrebbe alzare l’allerta”: affermano in un comunicato stampa Lucia Borgonzoni e Jacopo Morrone della Lega.

carcere bologna

I due esponenti del Carroccio , in attesa di sapere se la notizia sia confermata, chiamano i vertici del ministero della Giustizia e dell’amministrazione penitenziaria a rispondere a questa situazione con maggiori dispositivi di protezione individuale per chi lavora nei penitenziari e per i detenuti.

“Provvedimenti elementari di tutela della salute che non significano aprire la strada a scarcerazioni facili. Le iniziative svuota-carceri, previste dal Governo, sarebbero comunque la risposta sbagliata: non solo metterebbero in discussione l’autorevolezza e la fermezza delle Istituzioni, ma aggraverebbero lo stato della sicurezza nelle nostre comunità rendendo inutile l’attività delle Forze dell’Ordine e della giustizia. Anche in questo caso, l’esecutivo Conte sembra agire con incompetenza e senza avere un obiettivo chiaro e trasparente”: conclude la nota di Lucia Borgonzoni e Jacopo Morrone.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here