Lavoro, McDonald’s cerca 2.000 persone, anche in provincia di Forlì-Cesena

0
499

(Sesto Potere) – Milano, 21 giugno 2021 – Un forte segnale di ripresa e la volontà di investire sul nostro territorio. Va in questa direzione il piano di assunzioni avviato da McDonald’s per inserire 2.000 nuovi candidati nei ristoranti di tutta Italia.

I nuovi assunti si aggiungeranno alla rete McDonald’s che nel nostro paese conta già un organico di 25.000 dipendenti: delle 2.000 nuove persone che verranno assunte, circa 1.000 faranno parte dell’organico dei nuovi 35 ristoranti in apertura in 15 regioni italiane nei prossimi mesi, mentre le altre 1.000, saranno assunte per rafforzare lo staff di alcuni dei ristoranti già esistenti.

In particolare, si prevede l’inserimento di 26 persone anche nei ristoranti della provincia di Forlì-Cesena (10 a Forlì, 9 a Savignano sul Rubicone e 7 a Cesena).

“Il periodo critico che abbiamo affrontato negli ultimi mesi non ha mai fermato il nostro piano di sviluppo ed ora vogliamo continuare su questa strada contribuendo al percorso di ripresa del Paese. Il nostro impegno nel Paese ha un impatto economico e sociale evidente, anche a livello occupazionale. Il 92% delle persone che lavorano in McDonald’s Italia è assunto con contratto regolare e stabile e la quota di donne è molto alta, pari al 62%, così come quella di giovani – il 50% ha meno di 30 anni e il 32% è studente.” – spiega Valentina Fossa, Chief People Officer in McDonald’s Italia.

I nuovi assunti saranno seguiti in un percorso di formazione e crescita professionale.

È possibile inviare la propria candidatura direttamente sul sito (McDonald’s.it), attraverso la compilazione di un questionario circa diverse tematiche, tra cui la disponibilità oraria e il tipo di mansioni a cui si è interessati e il caricamento del CV. I candidati ritenuti idonei verranno contattati da McDonald’s e invitati a un colloquio individuale, che sarà anche l’occasione per ottenere tutte le informazioni sull’azienda e sul lavoro in McDonald’s.

McDonald’s è presente in Italia dal 1985 ed oggi conta oltre 600 ristoranti. La maggior parte dei punti vendita McDonald’s italiani è gestita con la formula del franchising, attraverso vari imprenditori affiliati, mentre l’84% dei fornitori sono aziende con stabilimenti nel nostro Paese.