Lavoro, cento assunzioni alla Phonetica di Forlì

0
202

(Sesto Potere) – Forlì – 29 febbraio 2020 – Stop all’esternalizzazione alla Phonetica di Forlì. Dopo una trattativa lunga quattro mesi con  SLC CGIL Fistel Cisl, Uilcom Uil Regionali e di Forlì, dal primo marzo la società di call center provvederà a reinternalizzare l’attività che aveva dato in appalto nell’ottobre dell’anno scorso, in maniera unilaterale, alla cooperativa Room.

Secondo gli accordi tra Phonetica e Room, quest’ultima avrebbe dovuto “assorbire” tutti i 33 dipendenti di Phonetica (di cui 17 a tempo indeterminato e 16 a tempo determinato). In realtà queste assunzioni non sono mai avvenute a fronte dell’intervento dei sindacati che hanno fermato il piano aziendale, mentre nel frattempo la cooperativa ha assunto 13 nuovi lavoratori applicando il CCNL terziario distribuzioni e servizi  (Federdat/consil), sottoscritto da organizzazioni sindacali assolutamente non rappresentative nel settore, creando di fatto un dumping contrattuale inaccettabile. Durante il primo incontro con Phonetica, i sindacati hanno stigmatizzato il suo comportamento, richiedendo alla società il totale ritiro del piano aziendale.

La trattativa si è conclusa lo scorso 14 febbraio con un accordo che impegna Phonetica a reinternalizzare l’attività data in appalto alla cooperativa, e contestualmente procedere all’assunzione con il CCNL TLC  di tutti i/le lavoratori/trici alle dipendenze di Room (13 lavoratori/trici), riconoscendo l’anzianità aziendale pregressa alla data di ingresso della cooperativa. Oltre a questo, per i lavoratori/trici  già alle dipendenze di Phonetica l’accordo prevede entro il 30 aprile  la trasformazione da contratto a tempo determinato a tempo indeterminato per 12 lavoratori su 17  con il criterio dell’anzianità,e il passaggio di livello dal 2° al 3°.

Phonetica s’impegna inoltre a mettere in campo un percorso di  investimenti di acquisizione di nuove commesse al fine di salvaguardare e incrementare l’occupazione attraverso l’assunzione di 113 lavoratori/trici  con queste misure: per il 2020: 53 assunzioni con il Ccnl Tlc (comprensivi dei 13 lavoratori/trici  della cooperativa) e per il 2021: 40 assunzioni con il Ccnl Tlc – per il 2022: 20 assunzioni con il Ccnl Tlc.

Inoltre, al fine di produrre una  buona e stabile occupazione, Phonetica, s’impegna nell’arco del triennio a trasformare il 100% dei contratti a tempo determinato in contratti a tempo indeterminato.

“Riteniamo  che l’accordo  segni nettamente un punto di controtendenza rispetto alle dinamiche del settore a livello nazionale (appalti al massimo ribasso, esternalizzazione delle attività) confermando che in Emilia Romagna attraverso un confronto proficuo e positivo, non c’è spazio per l’applicazione di contratti pirata e per la riduzione dei diritti”: è il commento di Giuseppe Ledda segretario regionale Slc Cgil, Romano Cioccotorto segretario generale Slc Cgil Forlì, Andrea Dalla Bella segretario regionale Uilcom Uil e Giacomo Adriano, segretario provinciale Fistel Cisl Forlì. Per Andrea Dalla Bella, segretario generale Uilcom E-R si gtratta di : “Un accordo sindacale che coniugi sviluppo e buona occupazione si può e si deve fare”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here