La Romagna si “veste” di Rosa per l’arrivo del Giro

0
109

(Sesto Potere) – Cesenatico – 3 febbraio 2020 – Castelsismondo a Rimini, il Portocanale Leonardesco e il monumento a Marco Pantani a Cesenatico, la Torre San Michele a Cervia: i simboli turistici di tre regine della Riviera Romagnola si sono vestiti di rosa per una sera (giovedì 30 gennaio), in omaggio al Giro d’Italia 2020, che tra 100 giorni prenderà il via, sabato 9 maggio, da Budapest e le vedrà protagoniste di tre delle ventuno tappe previste.

L’edizione numero 103 della corsa ciclistica italiana più famosa al mondo (le cui dirette raggiungono 10 milioni di spettatori e 194 paesi), organizzata da RCS Sport / La Gazzetta dello Sport, attraverserà quattro province dell’Emilia Romagna passando in 34 Comuni.

Mercoledì 20 maggio l’11a tappa (Porto Sant’Elpidio – Rimini, 181 km) vedrà protagonista la città Natale di Federico Fellini nell’anno in cui si celebra il centenario dalla nascita del Maestro.

giro d’Italia

Molto attesa la tappa successiva (205 km), con partenza e arrivo a Cesenatico, che ricalca quasi integralmente il percorso della famosa Gran fondo amatoriale “Nove Colli”, nell’anno del cinquantesimo anniversario della corsa ciclistica di gran fondo più antica al mondo. 

Venerdì 22 maggio sarà invece Cervia la protagonista, con la tappa numero 13 (Cervia-Monselice) di 190 chilometri.

Si consolida, dunque, la vocazione della Riviera Romagnola come paradiso della bicicletta, come testimoniato anche da Romagna Bike, il prodotto turistico pensato per i cicloturisti, a cui sono dedicate strutture, “esperienze” e un ricco calendario di appuntamenti agonistici e non (www.romagnabike.com).

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here