(Sesto Potere) – Forlì – 17 novembre 2021 – Il Tecnopolo Forlì-Cesena ha confermato il proprio impegno a portare le competenze della Rete Alta Tecnologia sempre più a contatto con le imprese, soprattutto di medie e piccole dimensioni, rinnovando gli obiettivi di collaborazione con Federmanager Forlì-Cesena attraverso il progetto “La rete in azienda”.

Ciò è avvenuto a seguito dell’incontro promosso da Tecnopolo Forlì-Cesena e Ser.In.Ar sul tema “Infrastrutture e competenze. La ricerca e l’innovazione a servizio della ripresa”, in cui sono stati ribaditi dagli assessori regionali Vincenzo Colla (sviluppo economico e green economy, lavoro, formazione) e Paola Salomoni (scuola, università, ricerca, agenda digitale) gli impegni regionali per gli investimenti della nuova programmazione strategica 2021-2027 e del PNRR a favore delle infrastrutture per l’innovazione.

Per gli assessori regionali, il convegno è stata anche l’occasione per confrontarsi con i rappresentanti delle imprese locali e il mondo della ricerca e dell’innovazione che fa riferimento ai CIRI (Centri Interdipartimentali di Ricerca Industriale) dell’Università di Bologna, parte integrante del Tecnopolo di Forlì Cesena.

“La “rete in azienda” – afferma Lorenzo Ciapetti, coordinatore del Tecnopolo Forlì-Cesena, gestito da Ser.in.Ar. – ha permesso a PMI del territorio di beneficiare, in modo totalmente gratuito, di un intervento da parte di “manager dell’innovazione”, selezionati in collaborazione con Federmanager Forlì-Cesena, Rimini e San Marino, per una consulenza di orientamento in materia di innovazione digitale e tecnologie 4.0.

“Si tratta di una formula innovativa di consulenza per l’innovazione – sostiene il presidente di Federmanager Forlì-Cesena, Rimini e San Marino Claudio Sirri, che sarà potenziata ampliando le competenze dei manager a disposizione delle aziende per svolgere attività di primo orientamento prima dell’avvio di progetti di innovazione.

Le sfide della transizione verde e digitale che investiranno le filiere locali rendono necessaria una azione di preparazione ai cambiamenti. Il progetto del Tecnopolo e Federmanager intende assicurare anche nei prossimi anni, all’interno della strategia regionale, la più qualificata collaborazione alle imprese ed al sistema di rappresentanza, per una crescita sostenibile dell’intero tessuto economico locale.