(Sesto Potere) – Bologna – 14 marzo 2022 – La Città metropolitana di Bologna parteciperà all’edizione 2022 del MIPIM, la grande fiera e vetrina internazionale che raccoglie istituzioni pubbliche e realtà private interessate al mercato immobiliare e allo sviluppo territoriale. L’evento, che tradizionalmente ospita oltre 500 realtà provenienti da 100 Paesi, si terrà nella consueta cornice del Palais des Festivals a Cannes dal 15 al 18 marzo.

La presenza al MIPIM rappresenta un’occasione per presentare l’ecosistema istituzionale e il sistema economico per l’attrattività e la promozione degli investimenti, per illustrare le dinamiche territoriali più rilevanti e per proporre agli investitori asset (aree o immobili) disponibili alla trasformazione. Le azioni per l’attrattività degli investimenti sono riconosciute e inserite nell’accordo di collaborazione tra i due Servizi dedicati all’attrattività di Città metropolitana e Regione Emilia-Romagna, e nell’accordo attuativo, adottato a marzo 2021, per lo sviluppo economico e sociale tra i due enti.

La Città metropolitana parteciperà al MIPIM con il sindaco Matteo Lepore, il Vicesindaco metropolitano con delega allo Sviluppo economico Marco Panieri e con la delegata alla Promozione economica Rosa Grimaldi. I tre amministratori si alterneranno negli appuntamenti delle quattro giornate. La Città metropolitana di Bologna sarà presente all’interno dello stand della Regione Emilia-Romagna e svolgerà una serie di incontri con alcuni investitori selezionati, interessati a investire nell’area metropolitana bolognese.

Per l’edizione 2022, insieme alla brochure che sviluppa la narrazione complessiva del Sistema Bologna, per la rappresentazione delle opportunità del territorio si è data continuità al lavoro di individuazione degli asset avviato negli scorsi anni, ampliando i contenuti della proposta e rafforzando la strategia di promozione, attraverso un racconto dell’offerta articolato in “sistemi” tematici capaci di trasmettere una visione più organica e chiara delle vocazioni del territorio.

Gli asset saranno raggruppati in tre “sistemi”: Sistema produttivo, Città della Conoscenza e Sistema del mixed use e dell’housing innovativo.
Più nel dettaglio: nell’ ambito del  Sistema produttivo verranno presentati i quattro hub metropolitani di sviluppo, identificati dal Piano Territoriale Metropolitano, le aree in Appennino individuate attraverso il percorso svolto nell’ambito del Focus Appennino, alcune aree già pianificate presenti negli ambiti produttivi sovracomunali di pianura, anch’essi identificati dal Piano Territoriale Metropolitano.
In merito al tema della Città della Conoscenza verranno presentate le aree limitrofe al Tecnopolo Big Data, l’ambito del Centro Enea del Brasimone e quello dell’Osservanza di Imola.
Mentre nel  Sistema del mixed use e dell’housing innovativo verranno presentate alcune aree e alcuni immobili per student housing e senior housing.Il MIPIM sarà una occasione non solo di visibilità e promozione per il nostro territorio, ma un’opportunità di conoscere e creare rete con il resto del mondo.