La 6^ edizione di 900fest dedicata ai diritti sociali

(Sesto Potere) – Forlì – 15 luglio 2019 – Gli organizzatori del “Festival di Storia del Novecento” hanno deciso di dedicare la sesta edizione di 900fest al tema della democrazia e dei diritti sociali, ripercorrendo quei “trent’anni gloriosi” (1945-1975) che, accanto al boom economico, hanno visto emergere in Europa un modello di stato, il welfare state, che si impegna ad assicurare a tutti i cittadini istruzione, assistenza sanitaria, pensioni e sussidi di disoccupazione.

pubblico a 900 fest ediz. 2018
pubblico a 900 fest ediz. 2018

Molti ravvisano, tra le cause della crisi della democrazia e dell’avvento dei movimenti populisti, proprio l’indebolimento dei sistemi di protezione sociale che ha portato al fenomeno dei cosiddetti “left behind”, cioè di quella parte di classe operaia, proletariato dei servizi e ceto medio che si è sentito abbandonato dalle istituzioni; fenomeno aggravato dalla crisi economica del 2008 e dalla crescente disuguaglianza.

Il welfare viene oggi individuato anche come una delle questioni cruciali per la stessa sopravvivenza dell’Europa.

Dunque la prossima edizione di 900fest è dedicato a : “La socialdemocrazia è morta? Democrazia, welfare, lavoro”: Forlì, 23-26 ottobre 2019, il programma 

Gli organizzatori di: “900fest – Festival di Storia del Novecento”   , inoltre,  ricordano che nonostante l’impegno e la collaborazione degli enti locali, in primis il Comune e la Regione, e di alcuni sponsor e che gran parte dell’impegno

900 fest edizione 2017

sia svolto a titolo volontario, le spese sono ingenti, soprattutto per l’inevitabile respiro internazionale dell’iniziativa.

E, dunque, per poter portare a termine la realizzazione del festival e garantire la copertura delle spese dell’edizione 2019   servono ancora  5.000 euro.

“900fest è nato “dal basso”, come si usa dire, senza l’ambizione della grande kermesse culturale, ma con quella di offrire a giovani, insegnanti, studiosi, o semplici cittadini occasioni per approfondire la storia del 900, offrendo strumenti e spunti che ci aiutino ad affrontare le sfide morali e politiche di un presente in cui è difficile orientarsi. Al di là dell’aiuto, di cui certo abbiamo bisogno, ci piace anche l’idea che innanzitutto i cittadini di Forlì, ma poi chiunque voglia sostenerci in giro per l’Italia, si senta in qualche modo partecipe e protagonista di quest’impresa”: spiegano gli organizzatori del “Festival di Storia del Novecento” che aprono una sottoscrizione libera con bonifico ed anche con contribuzioni  on line  (qui info) : “Qualsiasi contributo, grande o piccolo che sia, è benvenuto”, dicono gli organizzatori.

Info: Pagina Facebook  e sito web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *