IT.A.CÀ Festival del Turismo Responsabile: tappa nel bolognese

0
159

(Sesto Potere) – Marzabotto (Bo) – 19 giugno 2021 – L’edizione 2021 di IT.A.CÀ Migranti e Viaggiatori – Festival del Turismo Responsabile fa tappa nel territorio della città metropolitana. Sono diversi gli appuntamenti previsti fino a settembre, a partire dal 19 e 20 giugno a Marzabotto, con un itinerario che tocca la Valle del Reno (il sabato), alla scoperta delle comunità rurali – culminante nella serata con lo spettacolo di musica e danza dell’Appennino bolognese. Domenica si prosegue con i percorsi nella sacralità di Monte Sole, attraverso nuovi e antichi itinerari che si snodano tra storia e natura.

Il tema di quest’anno è il ‘Diritto di Respirare’ e viene declinato attraverso una miriade di appuntamenti e percorsi: da quello più tradizionale legato ai cammini nella  natura a quello meditativo che  insegna a  vivere il presente cominciando a porre attenzione sul respiro e su ciò che vediamo; dalla  scoperta del senso dello spazio e  del respiro urbano attraverso installazioni artistiche e percorsi di conoscenza sulle api, al respiro degli strumenti musicali dei concerti e della voce, e delle vie della città;  dalla magia dei borghi e delle zone rurali alla scoperta del respiro ‘diverso’ delle nostre strade, cadenzato di storie mai uguali.

Il secondo appuntamento del Festival si svolge in città l’ultimo weekend di giugno: il 25 giugno nei Quartieri Savena/San Lazzaro, il 26 giugno si sposta nei Quartieri Santo Stefano/Porto/Saragozza e il 27 giugno nei Quartieri Porto/Saragozza/Pilastro/Zona Roveri. Venerdì 25 giugno è in programma un percorso in bici che parte dalla Velostazione Dynamo attraverso i quartieri e le zone rurali, porterà i partecipanti all’installazione/performance ‘human specific’ di Alessandro Brighetti insieme ai performer Sara Giordani e Alessandro Tampieri di MetROzero “Il respiro della terra: The QI Sublimation White Mandala”, pensata per ridefinire il nostro senso di comunità attraverso l’arte e…il respiro.

Nel mese di luglio IT.A.CÀ continua a raccontare ai viaggiatori i più diversi punti di vista sul nostro ‘diritto di respirare’. Venerdì 2 luglio a Bologna: una giornata dedicata alla scoperta dell’identità della comunità LGBT, attraverso un percorso tra spazi, edifici, luoghi e persone che hanno segnato profondamente la vita cittadina, tutelando l’ossigeno libertario di Bologna.

Sabato 2 luglio e domenica 3 luglio, San Benedetto Val di Sambro: il viaggio ‘La retta è per chi ha fretta – Dentro  e fuori la via degli Dei – Vol.1’ è un’esperienza multisensoriale tra boschi e borghi per conoscere anche le  comunità locali. Venerdì 9 luglio, a Bologna, Quartieri Santo Stefano/Colli: una serata alle Serre dei Giardini Margherita, insieme allo scrittore Antonio Moresco che presenterà il suo libro ‘Il Canto degli Alberi’. Dopo le 19 sarà la volta di un ‘laboratorio apistico’ insieme agli apicoltori Zeid Nabulsi e Daniele Alberoni, e alla scoperta dell’agricoltura biodinamica con l’azienda di cosmesi naturale O–Way Ortofficina. Sabato 10 luglio tra Idice e Monterenzio: un’intera giornata dedicata al ‘respiro delle vie’, ovvero un itinerario in bicicletta che guiderà i partecipanti nel percorso di Natura World, con pomeriggio al parco acquatico del Villaggio della Salute Più.

Domenica 11 luglio a Monghidoro: un itinerario a piedi per conoscere la tradizione montanara e i suoi sapori. Si  tratta della formula ‘La retta è per chi ha fretta – Dentro e fuori la via degli Dei – Vol.2’, una  giornata  full  immersion  nell’Appennino  Bolognese con performance  musicale de “I Suonatori della Valle del Savena” con Placida Staro. La terza parte de ‘La retta è per chi ha fretta’ sempre nell’Appennino  Bolognese, si terrà a Monzuno il 17  luglio, sabato: i camminatori scopriranno a passo di danza le bellezze di questa parte di Appennino, insieme al duo musicale Fragole e Tempesta e a Eugenia Marzi, danzatrice e guida escursionistica.

Domenica 18 luglio a Casalecchio di Reno: al Parco della Chiusa si potrà partecipare a un percorso culturale e botanico, scandito da assaggi di prodotti tipici e del miele, e culminante con la performance teatrale alla suggestiva Ex Limonaia di Villa Sampieri.

Venerdì 23 luglio a Bologna, Quartieri Porto/Saragozza/Barca e Lavino di Mezzo: si parte in bici alla scoperta dei quartieri ‘disobbedienti’ e delle botteghe etiche. Dopo un aperitivo con musica e evento apistico, lo scrittore Erri  De Luca presso il Teatro Ridotto di Lavino di Mezzo darà vita ad una sua performance/incursione nella poesia con ‘Per certi versi’.
Sabato 24 e domenica 25 luglio Alto  Reno: due giorni per conoscere le comunità che hanno scelto di restare in luoghi dove è la natura a scandire le giornate, un itinerario a piedi alla scoperta dei posti più suggestivi dell’Appennino  a cavallo del fiume.

Il  programma completo (incluso dettagli su eventi, modalità di partecipazione, costi  ecc.).
Il programma di settembre è in divenire e sarà pubblicato sul sito del festival: www.festivalitaca.net
Pagina Facebook: https://www.facebook.com/itacafestival