(Sesto Potere) – Forlì, 15 febbraio. Si è svolto questa mattina in municipio un incontro tra l’Assessore alla mobilità del Comune del Forlì, Giuseppe Petetta, l’Assessore alle politiche sociali, Rosaria Tassinari, FMI, Start Romagna nella persona del suo Presidente Roberto Sacchetti e l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti sezione territoriale di Forlì-Cesena per affrontare diverse problematiche che incontrano le persone non vedenti e ipovedenti sui mezzi pubblici del territorio, con particolare riferimento all’assenza di strumenti e/o indicatori vocali utili ad individuare le fermate di ogni linea.

“Il tema del trasporto pubblico accessibile e del diritto alla mobilità in autonomia è certamente un punto di riferimento importante per questa Amministrazione. Con FMI e Start Romagna abbiamo ragionato in maniera virtuosa per dare una risposta concreta alla legittima domanda di sicurezza di ciechi ed ipovedenti di questa città. L’obiettivo” – dichiarano l’Assessore Petetta e l’Assessore Tassinari – “è quello di riuscire a diffondere e garantire un servizio vocale informativo efficiente, in prossimità delle fermate degli autobus per chi ha difficoltà di lettura e movimento. In questo modo, le persone con disabilità visiva potranno muoversi più serenamente e in totale autonomia, ricevendo informazioni vocali aggiornate sulla linea e le fermate dei mezzi pubblici”.

“Certamente” – concludono i due Assessori – “questo progetto si inserisce nel percorso più ampio di redazione del PEBA, il Piano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche che questo Comune sta portando avanti attraverso l’individuazione dei livelli di criticità e l’adozione di interventi risolutivi diffusi per un territorio comunale fruibile da un’utenza sempre più allargata”.