(Sesto Potere) – Forlì – 26 ottobre 2022 – L’Azienda Usl della Romagna si unisce all’iniziativa di solidarietà promossa da tante realtà istituzionali e della società civile, in favore delle donne iraniane, che contempla, simbolicamente, il taglio di una ciocca di capelli.

Iniziativa globale nel segno di: Mahsa Amini, Sarina Esmailzadeh, Asra Panahi e le tante giovani uccise dal regime degli ayatollah.

La proposta, promossa dalle Direzioni Medica ed Infermieristica della Romagna, è stata accolta con favore dalla direzione aziendale, si inserisce nell’ambito del progetto aziendale Well-Fare – una rete per le donne vittime di violenza ed è stata estesa a tutti i dipendenti che volessero aderire.

Chi voleva, e vuole, partecipare a questo gesto di solidarietà, ha inserito pertanto una ciocca dei propri capelli dentro un sacchettino trasparente chiuso, che è stato riposto in una teca trasparente.

La teca è stata esposta nell’atrio di ogni ospedale principale della Romagna, con un manifesto in allegato ed andrà ad arricchire un’installazione, simbolo delle donne vittime di violenza.