Inceneritore di Forlì, Pompignoli presenta risoluzione in Regione

0
121
Massimiliano Pompignoli

(Sesto Potere) – Forlì, 27 luglio. Dopo l’approvazione, da parte del consiglio comunale di Forlì, di una mozione riguardante la gestione dei rifiuti urbani nell’inceneritore di Forlì e il suo graduale spegnimento, il provvedimento approda in Regione con una risoluzione promossa e sottoscritta dal consigliere regionale della Lega Massimiliano Pompignoli.

inceneritore forlì

Nella risoluzione, si impegna la Giunta Bonaccini “a condividere e a tenere conto, nella trattativa per la sottoscrizione del nuovo “Accordo per la Gestione dei Rifiuti Urbani nel Termovalorizzatore di Forlì” e in previsione della stesura in corso del nuovo Piano regionale di gestione dei rifiuti, delle linee guida contenute nella mozione approvata senza alcun voto contrario in data 19 luglio 2021 da tutto il Consiglio Comunale di Forlì, con particolare riferimento all’obiettivo di chiudere il termovalorizzatore di Hera Ambiente spa entro il termine di vigenza del nuovo programma regionale di gestione dei rifiuti previsto per il 2027”.

“Il testo approvato in Comune a Forlì rispecchia una diffusa volontà popolare e rappresenta il punto di approdo di un partecipato confronto pubblico, caratterizzato dal contributo di tutte le forze politiche cittadine e dalla partecipazione di numerosi attori istituzionali tra cui la Regione, Atersir, Arpae, Ausl e associazioni ambientaliste” – spiega in una nota il consigliere regionale Massimiliano Pompignoli – “dopo la condivisione del documento da parte di tutta la maggioranza e di numerosi gruppi d’opposizione, fatta eccezione per quello di Forlì & co, l’auspicio è che arrivi da parte della Regione Emilia Romagna un segnale forte di sostegno e presa d’atto dei principi e delle linee guida contenute nella mozione.”

“La città di Forlì ha espresso un’importante sentenza per la sostenibilità del suo territorio e il futuro delle giovani generazioni. A questo punto” – conclude Pompignoli – “la responsabilità dell’impegno slitta a livello regionale, con la Giunta Bonaccini che deve prendere atto delle indicazioni elencate nella delibera consiliare e tracciare i primi passi verso un nuovo Accordo per la Gestione dei Rifiuti Urbani nel Termovalorizzatore di Hera Ambiente che siano diretta espressione del voto espresso in Comune a Forlì.”