(Sesto Potere) – Fidenza (Pr) – 8 novembre 2021 – Un percorso lungo quasi 3 chilometri, costeggiato da alberature e da un impianto di illuminazione pubblica che ne garantisce la piena fruibilità anche nelle ore serali e notturne, con tre oasi di sosta tutte dotate di panchine, un’area attrezzata per il gioco dei bambini e un altro spazio a disposizione per il fitness.

È la pista ciclopedonale – attesissima dai cittadini – che da ieri pomeriggio unisce Fidenza e Salsomaggiore Terme, passando per l’importante snodo dell’Ospedale di Vaio.   

La moderna infrastruttura è stata realizzata con l’investimento complessivo di 612.000 euro, sostenuto con 246.000 dalla Regione Emilia-Romagna attraverso i fondi del Piano nazionale per la sicurezza stradale.

All’inaugurazione, avvenuta in località Ponte Ghiare, al confine tra i due Comuni, erano presenti, insieme ai sindaci di Fidenza, Andrea Massari, e di Salsomaggiore, Filippo Fritelli, il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, l’assessore regionale alla Mobilità e Trasporti, Andrea Corsini, e il presidente dell’Azienda di promozione turistica dell’Emilia-Romagna, Davide Cassani.    

La pista ciclopedonale, che corre lontana dalla Strada Provinciale 359, vanta 6.240 metri quadrati di superficie ciclabile, è dotata di quattro attraversamenti, collega la rete delle ciclabili fidentine con quella salsese e permette di raggiungere servizi come la stazione ferroviaria e i luoghi d’arte e natura delle due località, sempre a cavallo della propria bicicletta.  

Alla realizzazione dell’opera il Comune di Fidenza ha contributo con 246.000 euro e quello di Salsomaggiore Terme con 120.000 euro.

Al costo complessivo di 612.000 si sono aggiunti 50.000 euro da parte del Comune di Fidenza per la realizzazione di ulteriori interventi. 

“Oggi Salso e Fidenza sono idealmente più vicine per chi ha a cuore non solo il proprio benessere, ma anche la tutela dell’ambiente in cui viviamo. Con questo intervento uniamo i due Comuni più importanti della provincia, dopo il capoluogo, collegandoli strategicamente al nostro Ospedale di Vaio. Il tutto realizzando un percorso dedicato, piacevole da attraversare e che offre eccezionali possibilità di svago e benessere”: ha commentato Andrea Massari, sindaco di Fidenza (Pr)

“Parlare di mobilità alternativa o di utilizzo delle due ruote rischia sempre di restare nell’ambito delle buone intenzioni. Oggi siamo felici di poter dire che grazie all’impegno delle nostre comunità e della Regione Emilia-Romagna abbiamo realizzato le infrastrutture necessarie per passare dalle parole ai fatti”: ha dichiarato Filippo Fritelli sindaco di Salsomaggiore Terme (Pr).

“Complessivamente, nel triennio 2020-2022 abbiamo stanziato circa 80 milioni di euro per cofinanziare gli interventi degli enti locali. Una scelta irreversibile in Emilia-Romagna, dove negli ultimi 10 anni nelle sole aree urbane abbiamo realizzato mille chilometri in più di piste ciclabili. Vogliamo dare gambe alla transizione ecologica in ogni settore, con l’obiettivo condiviso di incentivare il più possibile la mobilità lenta, con progetti che puntino ad una maggior sicurezza per la circolazione ciclistica e a favorire lo sviluppo del cicloturismo verso le città d’arte e le aree naturalistiche e paesaggistiche della nostra regione”: hanno detto Stefano Bonaccini e  Andrea Corsini.