In spiaggia a Rimini da domani, prefettura: ma nel rispetto delle regole

0
264
spiaggia rimini

(Sesto Potere) – Rimini – 22 maggio 2020 – Apertura degli stabilimenti balneari dal prossimo 23 maggio. La prefettura di Rimini ha esaminato le misure di sicurezza da adottare nella fase 2 dell’emergenza Coronavirus ed ha anche rivolto l’invito ai sindaci il compito di sensibilizzare i gestori affinché adottino ogni azione necessaria per garantire il rispetto delle misure sul distanziamento sociale e di sicurezza.

Si è svolta in videoconferenza una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto della provincia di Rimini Alessandra Camporota, con la partecipazione dei rappresentanti delle Forze dell’Ordine, del Presidente della Provincia, dell’Assessore alla Sicurezza del Comune di Rimini e dei Sindaci del territorio.

Una apposita sessione del Comitato, dedicata al tema dei controlli messi in atto per assicurare l’attuazione delle misure di contenimento e contrasto dell’emergenza Covid-19, nonché alla pianificazione dell’attività futura alla luce delle disposizioni del Decreto Legge 16 maggio 2020 n. 33, del D.P.C.M. 17 maggio 2020 e delle Ordinanze della Regione Emilia-Romagna, che in un quadro coordinato disciplinano gli spostamenti delle persone fisiche e le modalità di svolgimento delle attività economiche e sociali.

Dallo scorso lunedì sono stati rimodulati i servizi di controllo del territorio superando il sistema dei varchi e dei blocchi. Si è aperta una nuova fase in cui il venir meno, nel territorio regionale, del divieto di mobilità e dell’inevitabile incremento dei flussi di traffico stradale richiede una necessaria ricalibratura dei controlli finalizzati a verificare l’osservanza delle misure di contenimento dell’emergenza sanitaria.

” La ripresa della mobilità e delle attività economiche ” – ha affermato il Prefetto di Rimini – ” non può prescindere dal rigoroso rispetto del divieto di assembramenti e di aggregazioni di persone e dall’osservanza delle misure di distanziamento sociale, atteso che non abbiamo ancora superato la situazione di emergenza e permane il pericolo di una nuova ondata di contagi “.
Tutti i Sindaci, condividendo tale impostazione di cautela, assicurano la massima attenzione da parte delle Polizie Locali all’attività di controllo sul rispetto delle regole anti Covid-19 e adotteranno tutte le misure ritenute opportune.

spiaggia rimini

Per la Prefettura si rende perciò ancora necessario garantire, su vari versanti, una attività di controllo, la cui efficacia è rimessa, oltre al massimo impegno di tutte le Forze di polizia, compresa quella Locale, soprattutto alla indispensabile collaborazione dei cittadini, considerando in modo particolare la anticipazione della apertura degli stabilimenti balneari a domani sabato 23 maggio , così come deliberata dalla Regione Emilia-Romagna.

Il Prefetto, al riguardo, si è rivolto ai Sindaci sottolineando la necessità di sensibilizzare i gestori affinché adottino ogni misura necessaria per garantire il rispetto delle misure sul distanziamento sociale e di sicurezza.

Nelle aziende, ai controlli che vengono attuati dalle Forze di Polizia si aggiungono quelli effettuati dai Vigili del Fuoco, dall’Ispettorato Territoriale del Lavoro, dal Nucleo Carabinieri Ispettorato del Lavoro e dall’AUSL, la cui attività è coordinata da un Nucleo appositamente costituito e coordinato dalla Prefettura.

” È importante riprendere le abitudini della vita quotidiana in sicurezza ” – ha concluso il Prefetto Alessandra Camporota– ” in un contesto ancora emergenziale che pone tuttora in risalto la necessità imprescindibile dei controlli, sebbene con una adeguata ricalibratura, al fine di verificare l’osservanza delle misure di contenimento dell’emergenza sanitaria. Non può trascurarsi il rilevante impatto delle condotte dei cittadini tanto sulla salute quanto sulla economia locale, che consente il soddisfacimento, oltreché delle esigenze della produzione e dell’occupazione, dei bisogni essenziali della vita quotidiana “.  

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here