In Emilia Romagna aumentata la speranza di vita

0
266
turisti anziani

(Sesto Potere) – Bologna – 15 novembre 2019 – Nella giornata di ieri, presso la Sala Guido Fanti della Regione Emilia- Romagna, si è tenuta la settima Conferenza PAR, Piano d’azione regionale per la popolazione anziana. Ha aperto i lavori il Sottosegretario alla Presidenza Giammaria Manghi e ha chiuso i lavori il Presidente della regione Stefano Bonaccini. 

turisti anziani

Il Sottosegretario ha sottolineato l’importanza del PAR come strumento che, dal 2004, si è rivelato importante, non solo nel fotografare la situazione degli anziani, ma anche per capire cosa siamo e cosa possiamo diventare.

In Emilia-Romagna gli over65 superano il milione e rappresentando il 23,9% della popolazione. Gli ultra75 sono il 12,8% della popolazione complessiva e le persone che hanno superato gli 80 anni risultano oltre 360mila. È aumentata la speranza di vita, che si attesta per i maschi circa 81,4 anni e per le femmine 85,4.
Dagli interventi è emerso che si allunga la speranza di vita, ma resta il problema della qualità. Il 70% degli anziani gode di buona salute, ma dopo i 75 anni aumenta la possibilità di avere dei problemi.

assistenza agli anziani

Alla Conferenza è intervenuto il Coordinatore Regionale del CUPLA Emilia Romagna Paolo Monari di Coldiretti Pensionati, che ha ribadito l’importanza del PAR e del lavoro fatto dalla Regione sulle Case della Salute, sulle Case Famiglia e dell’invecchiamento attivo, auspicando un rapporto annuale per promuovere questo tema specifico.

“Invecchiare attivamente fa bene alla salute – conclude Monari – non solo per la qualità della vita percepita e l’inclusione sociale, ma anche per la prevenzione delle malattie.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here