Imprese, la bolognese Calzoni chiude il 2018 con un +61% di fatturato

(Sesto Potere) – Molinella (Bologna) – 5 febbraio 2019 – Calzoni, società bolognese con sede a Molinella specializzata da oltre 30 anni in assemblaggi industriali, annuncia di aver chiuso l’esercizio fiscale 2018 con un fatturato consolidato in crescita del 61%.

Andrea CAlzoni AD Calzoni

L’impresa, riconosciuta nel campo dell’outsourcing produttivo, ha registrato un volume d’affari globali che si attesta a oltre 1,6 milioni di euro con un considerevole incremento rispetto al 1,023. milioni di euro di fatturato del 2017. L’obiettivo è continuare questo trend di crescita anche nel 2019 e di concludere l’anno con un ulteriore incremento del 25%.

Le ottime performance sono state determinate dagli ingenti investimenti di oltre 250 mila euro in strutture, tecnologie e supporti logistici particolarmente innovativi come il carro ponte, che hanno permesso alla realtà bolognese di consolidare le partnership nei processi e di ottimizzare la filiera manifatturiera.

Nel corso del 2018 Calzoni ha consolidato le competenze professionali inserendo diverse nuove figure, passando da un team di 21 a 30 persone. Per il 2019 è in previsione un ulteriore ampliamento dell’organico con l’inserimento di figure professionali sia impiegatizie che operaie. Parte delle risorse proverrà dal progetto di alternanza scuola-lavoro che vede l’azienda bolognese da sempre molto attiva.

“Siamo molto soddisfatti degli ottimi risultati raggiunti e ci proponiamo di continuare il trend di sviluppo anche nel 2019. Questo potrà avvenire grazie a un ambizioso piano di crescita che prevede una serie di investimenti come la ristrutturazione degli uffici, il nuovo plant industriale e l’inserimento di diverse nuove figure professionali che stiamo cercando sul territorio”, ha commentato Andrea Calzoni, nella foto, Amministratore Delegato della Calzoni-assemblaggi industriali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *