Immigrato accoltella 5 persone a Rimini. Morrone (Lega): “Ora basta”

0
144

(Sesto Potere) – Rimini, 12 settembre. Cinque persone, tra cui un bambino, accoltellate a Rimini da un richiedente asilo somalo, prima su di un autobus (il n.11, affollatissimo) e poi in strada durante la fuga dell’uomo, che alla fine è stato bloccato dalle forze dell’ordine , condotte sulle tracce dello straniero grazie alle testimonianze dei cittadini. Il bimbo ferito versa in gravissime condizioni.

“Un episodio di una gravità inaudita”: commenta in una nota il segretario romagnolo della Lega Jacopo Morrone.

La causa scatenante della violenza dell’immigrato è stata una normale richiesta, sul mezzo pubblico, del biglietto da parte di due controllori, poi colpite dal coltello brandito dallo straniero.

“Oltre alla preoccupazione per chi è stato ferito anche gravemente, a cui va la mia vicinanza, non si può più tacere sul degrado e sull’insicurezza che si toccano con mano quotidianamente nelle località della costa romagnola. Dobbiamo dire basta e lo faremo con una fiaccolata per denunciare le politiche miopi e irresponsabili della sinistra non solo in materia di sicurezza, ma anche in tema di immigrazione. Sono sempre più frequenti, infatti, gravi episodi di cui sono autori stranieri a cui è consentito entrare illegalmente in Italia, lasciati poi allo sbando e senza alcun controllo sul territorio”: aggiunge Morrone.

“Ci sono gravi responsabilità, a tutti i livelli, rispetto a questa situazione che può solo degenerare se non si correrà ai ripari. Questo caso gravissimo accaduto a Miramare di Rimini è la goccia che fa traboccare il vaso”: conclude la nota il parlamentare Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna.