Il sostegno del sindaco di Forlì Zattini alla mission di Avis

0
101

(Sesto Potere) – Forlì – 28 maggio 2021 – Cultura, giovani e salute: sono queste le tre direttrici fondamentali su cui intende lavorare il nuovo gruppo dirigente dell’Avis Comunale di Forlì per rafforzare la mission di proselitismo dell’associazione sul territorio. Queste le linee di sviluppo condivise lo scorso 26 maggio dall’Ufficio di Presidenza Avis con il Sindaco di Forlì Gian Luca Zattini. All’incontro in Municipio hanno partecipato il Presidente Roberto Malaguti insieme a Giulio Marabini (Vicepresidente Vicario), Enrico Vetricini (Vicepresidente con delega al territorio), Fabio Giacomini (Segretario) e Michele Donati (Responsabile Formazione, intervenuto anche in rappresentanza del Tesoriere Nicola Tassinari).

palazzina avis

Nel presentarsi, il nuovo gruppo dirigente ha focalizzato la bussola della propria azione futura attorno a tre idee guida: “cultura”, per rinvigorire il ruolo dell’Avis in città e sul territorio come soggetto capace di proporre e sviluppare progetti rivolti alla collettività; “giovani”, per promuovere iniziative di ingaggio rivolte alla sensibilizzazione degli under 30 alla solidarietà; “salute”, per valorizzare le competenze dell’associazione attraverso l’interazione virtuosa tra Università e l’Unità di raccolta gestita dall’Avis.

Parole di sostegno e di incoraggiamento nei confronti della nuova dirigenza dell’associazione sono arrivate dal Sindaco Gian Luca Zattini, che ha espresso la volontà del Comune di essere al fianco dell’Avis di Forlì nell’obiettivo di perseguire un aumento consistente del numero di donatori di sangue e plasma.

Questa è la direzione, condivisa dal primo cittadino di Forlì, per poter garantire il mantenimento dei livelli di eccellenza ai quali l’associazione si è collocata.

Il prossimo importante appuntamento in calendario per l’Avis Comunale di Forlì è l’inaugurazione della Casa del Donatore (via Giacomo della Torre 7) sabato 29 maggio alle 10.00, insieme ad Admo e Aido, e la restituzione della palazzina alla cittadinanza.