(Sesto Potere) – Meldola – 4 gennaio 2023 – Il Pd della Vallata del Bidente si associa alla richiesta dei sindaci del territorio di mantenere l’automedica Mike42 a Meldola.

“Ringraziando la tenacia del sindaco Roberto Cavallucci (nella foto in alto) nel farsi promotore di questa petizione su cui vediamo con piacere una grande compattezza di intenti sia delle amministrazioni sia delle forze politiche presenti in consiglio regionale, ricordiamo che il problema non riguarda solo Meldola e i comuni vicini ma una sottostima, in questo ambito, delle necessità di un territorio geograficamente e demograficamente complesso come quello della collina e della montagna forlivese le cui comunità perderebbero, secondo il piano del’Ausl, un fondamentale presidio di sicurezza e celere intervento sul territorio”: scrivono in una nota congiunta i segretari del Pd della Val Bidente: Tomas Rubboli del Pd di Meldola, Ilaria Cangini del Pd di Civitella e Cusercoli, Marco Chiarini del Pd di Galeata, e Gabriele Nuzzolo del Pd di Santa Sofia.

“Come giustamente sottolineato dai sindaci, è difficile pensare che una sola auto medicalizzata con sede a Forlì possa garantire la velocità d’intervento caratteristica e necessaria a questo servizio per coprire non solo il capoluogo ma ben 1100 kmq di territorio distribuiti su tre vallate e con piccole comunità e frazioni che, con mille difficoltà, continuano a essere vive anche al di fuori dei centri principali”: aggiungono i  segretari del Pd della Val Bidente, che – in conclusione – sollecitano l’Ausl Romagna a tornare sui propri passi ed auspicano “la prosecuzione della compattezza politica nel promuovere la richiesta dei sindaci e, più in generale, nel difendere le conquiste della sanità pubblica regionale in particolar modo nei suoi presidi più periferici e diffusi sul territorio”.