(Sesto Potere) – Bologna – 24 dicembre 2022 – Bologna: nella Piazza coperta della Biblioteca Salaborsa, si è svolta una serata dedicata allo sport femminile.

Cinquanta sono le società sportive che hanno aderito al progetto e hanno portato tante atlete di tutte le età che si sono alternate su biciclette collegate a una dinamo per produrre l’energia necessaria ad illuminare l’albero di Natale collocato all’interno della biblioteca. Un evento che ha coinvolto direttamente le sportive nella performance atletica e nella narrazione delle loro esperienze.

A dare il benvenuto era presente l’assessora allo Sport Roberta Li Calzi. A condurre la serata Erika Morri, ex nazionale di Rugby.

Si sono alternate al microfono, con narrazioni e aneddoti: Emanuela Fiore, capitana Volley Team Bologna, la squadra di pallavolo in B1, attualmente prima in classifica; Sabrina Cinili, ex capitana della nazionale, attuale capitana di Virtus Segafredo Bologna Basket, che milita in serie A e in Eurolega; Giulia Arcamone, calciatrice del Bologna FC, squadra prima in classifica in serie C; Katia Serra, ex calciatrice serie A e nazionale, attuale commentatrice sportiva in TV; Greta Evangelisti ginnasta ritmica vice campionessa italiana nel 2021; Ester Balassini ex martellata olimpionica detentrice del record nazionale dal 2005 al 2022; Stefania Rubini, tennista detentrice di sette titoli ITF Women’s Circuit; Chiara Gregoris, pugile che da poco ha fatto il primo incontro da professionista; Teresa Lopilato, maratoneta e presidente di Bologna Marathon, Marinella Vaccari, allenatrice di atletica leggera che ha preparato campionesse del calibro di Ester Balassini e Sara Fantini, la lanciatrice del martello che quest’anno ha battuto il record che la collega Ester Balassini era riuscita a difendere per 17 anni. 

Emozionante il saluto di Luciana Castellari, ex velocista e lanciatrice italiana, in nazionale dal 1960 al 1965, con una vittoria nel 1962, che è salita sul palco con la felpa azzurra originale di quegli anni.

A sorpresa sul grande monitor i saluti da Gerusalemme di Laura Di Toma, judoka plurimedagliata agli europei, vicecampionessa mondiale 1980 a New York per la categoria 61 kg; allenatrice della Dojo Equipe Bologna e prima donna nella storia del judo italiano a diventare direttrice tecnica delle squadre nazionali.

Una grande festa che ha voluto “valorizzare e dare un riconoscimento a quello che lo sport femminile fa per questa città e per dare visibilità alle atlete e alle grandi squadre che abbiamo, anche ai vertici delle classifiche. Ma soprattutto è stata la festa dove tutte si sono sentite protagoniste – dichiara l’assessora Roberta Li Calzi -, è un momento importante in scia con le azioni messe in campo da qualche anno, dopo che il Comune di Bologna, primo in Italia, ha approvato la Carta dei valori per lo sport femminile”.

L’albero di Natale di Salaborsa, oltre a essere alimentato in modo sostenibile, è stato realizzato da Blocco Comune con materiali di riuso. 

L’organizzazione dell’evento è di Fondazione Entroterre e Romagna Musica, con il sostegno di Decathlon Bologna e Lavoropiù.