Il 33% degli italiani si sta allenando più ora di prima del lockdown

0
218
corsa in strada

(Sesto Potere) – Roma – 9 giugno 2020 – Uno studio condotto da ASICC ha rivelato che durante il lockdown gli italiani hanno scoperto il piacere della corsa e di praticare esercizio fisico per sentirsi più liberi. Lo studio, realizzato su 14.000 sportivi regolari in 12 paesi, ha rilevato che un terzo (33%) degli intervistati in Italia si sta allenando più ora di quanto non facesse prima dell’inizio della pandemia di COVID-19 – e questo nonostante la maggior parte degli sport sia stata bloccata per garantire il distanziamento sociale.

Moving and feeling free

Lo studio ASICS rivela anche che, per la maggior parte delle persone, questo aumento di attività non dipende soltanto dalla ricerca della salute fisica. Più di due terzi (il 72%) afferma che l’esercizio fisico li aiuta a far fronte mentalmente a situazioni difficili come quella in cui ci troviamo. Mentre otto su dieci (l’81%) affermano che essere attivi li sta facendo sentire più in salute e sotto controllo e l’83% sostiene li aiuti a liberare la mente.

Linda van Aken, VP Running, ASICS EMEA dichiara: “Nonostante il lockdown e il distanziamento sociale, l’esercizio fisico e, in particolare, la corsa, sono diventati centrali nella vita quotidiana di molte persone. I risultati del nostro studio dimostrano che l’esercizio fisico e la corsa siano oggi molto più che sola attività fisica. È un modo per le persone di dimenticare le pressioni mentali e le difficoltà di questa pandemia e sentirsi libere”.

Queste le parole della Dott.ssa Laura Cazzaniga, Psicologa dello sport e Psicoterapeuta oltre ad essere un’ASICS Frontrunner: “Si tratta di uno dei primi studi realizzati su più nazioni relativi a questo periodo, i risultati dimostrano che durante il lockdown, la corsa e l’esercizio fisico sono diventati un’ancora di salvezza per molti, aiutando le persone a migliorare il proprio benessere fisico e mentale. Questi risultati supportano studi precedenti che hanno dimostrato l’efficacia dell’esercizio fisico regolare per prevenire e curare la salute mentale. Nel complesso, lo studio di ASICS rafforza ciò che sappiamo istintivamente: l’attività fisica ci fa sentire meglio e non c’è mai stato un momento più importante per diventare attivi ed essere consapevoli dei benefici della salute mentale derivanti dal movimento. “

corsa in strada

Post COVID-19

Inoltre le persone attive ed agoniste ad ogni livello desiderano mantenere inalterate le proprie abitudini quando terminerà questa crisi. Più di sette persone su dieci (il 75%) che si allenano regolarmente sono determinate a restare legate all’importante ruolo che lo sport e il movimento svolgono attualmente nelle loro vite. Forse la cosa più incoraggiante è che, tra coloro che hanno iniziato a correre soltanto dopo l’inizio della crisi COVID-19, quasi due terzi (il 67%) a livello globale affermano di voler continuare continuare anche in futuro. Il 93% degli italiani ha dichiarato di sentirsi meglio quando mente e corpo sono in equilibrio – e quell’equilibrio non è mai stato più importante di quanto non sia ora

Helping the world run to feel free

Linda van Aken aggiunge: “ASICS è stata fondata sulla convinzione che il movimento possa aiutare a mantenere una mente sana attraverso un corpo sano. Quindi, con i nostri prodotti, servizi ed eventi, vogliamo aiutare i runner di ogni livello a proseguire, dare il meglio e proteggersi dagli infortuni, sia durante questa pandemia che dopo”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here