(Sesto Potere) – Ravenna – 6 luglio 2022 – Parte il conto alla rovescia verso la prossima Assemblea Nazionale delle Province d’Italia, che si terrà a Ravenna, nel Teatro Dante Alighieri, i prossimi 13 e 14 luglio. Il titolo dell’Assemblea è: “Province, Italia: visioni e sfide per disegnare la nuova agenda politica della provincia italiana”.

Aprirà il programma di lavori l’intervento del Presidente dell’UPI e sindaco di Ravenna Michele de Pascale, con la presenza di delegati da tutta Italia, rappresentanti del governo, presidenti di Provincia, sindaci e consiglieri.

Si tratta di “un appuntamento molto importante per amministratori provinciali, Presidenti e Consiglieri, che per la prima volta dopo il blocco imposto dalla crisi sanitaria, si incontreranno  da tutta Italia, insieme ai rappresentanti del Governo e delle Regioni, ai Sindaci e agli esponenti delle forze economiche e sociali, per disegnare insieme una nuova agenda della provincia italiana. Sarà dunque l’occasione per cercare di individuare, grazie al contributo che nascerà dal confronto tra diversi livelli istituzionali, strategie e percorsi per contribuire a dare nuovo slancio alle politiche di sviluppo e di ripresa del Paese, partendo dai territori. Sono diverse, infatti, le questioni che sarà necessario affrontare nel prossimo futuro, dal rafforzamento del quadro istituzionale, per restituire certezza alle Province, agli interventi finanziari per dare piena efficacia al nuovo protagonismo di queste istituzioni nel rilancio degli investimenti; dall’attuazione del PNRR alle sfide che ci attendono in tema di energia, di ambiente.”: scrive nella lettera di invito lo stesso Michele de Pascale.

Teatro Dante Alighieri

Sono previsti interventi di molti ministri del governo Draghi: Enrico Giovannini (Infrastrutture), Patrizio Bianchi (Istruzione), Elena Bonetti (Pari Opportunità e famiglia), Mara Carfagna (Sud e coesione territoriale), Renato Brunetta (Pubblica amministrazione), Maria Stella Gelmini (Affari regionali) e Andrea Orlando (Lavoro) ed anche la partecipazione di Laura Castelli (viceministra per l’economia) e Ivan Scalfarotto (sottosegretario all’Interno). 

 Attesi messaggi e saluti istituzionali del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e del presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini. 

“Dopo due anni di blocco a causa della pandemia questa Assemblea sarà l’occasione per cercare di individuare, grazie al contributo che nascerà dal confronto tra diversi livelli istituzionali, strategie e percorsi per contribuire a dare nuovo slancio alle politiche di sviluppo e di ripresa del Paese, partendo dai territori. Abbiamo molti nodi da affrontare nel prossimo futuro, dall’attuazione del PNRR alle sfide che ci attendono in tema di energia, di ambiente, di costruzione di una PA sempre più efficiente e al servizio di cittadini e comunità, di una scuola accogliente e moderna. L’obiettivo prioritario resta la garanzia per tutti i cittadini di avere pari accesso a diritti e servizi, sia che si viva in una grande metropoli, sia che si abiti il territorio variegato e complesso della provincia italiana”: ha spiegato oggi in conferenza stampa (vedi foto in alto) Michele de Pascale.

L’Assemblea si concluderà giovedì 14 luglio con la presentazione aperta al pubblico del libro “Città Italia” – dieci visioni di dieci città per una nuova Agenda della provincia italiana, che da alcuni esempi concreti, lancia suggestioni utili per le sfide che i nostri territori di provincia saranno chiamati ad affrontare.