Hera ridurrà del 37% le emissioni entro il 2030

0
161

(Sesto Potere) – Bologna – 22 aprile 2021 – Nella Giornata Mondiale della Terra, e a valle dell’accordo Ue sul taglio delle emissioni, il prestigioso network internazionale Science Based Target initiative (SBTi) – nato dalla collaborazione tra CDP, Global Compact delle Nazioni Unite, World Resources Institute e WWF – ha ufficializzato la validazione degli obiettivi per la riduzione delle emissioni di gas serra del Gruppo Hera.

Hera, sede

La multiutility ridurrà del 37% le emissioni entro il 2030 rispetto al 2019, contribuendo così a contenere l’aumento della temperatura globale, in linea con l’Accordo sul Clima di Parigi. Per raggiungere questo target – uno dei più ambiziosi per un’azienda in Italia – Hera mette in campo azioni concrete al suo interno e punta sul coinvolgimento dei propri stakeholder.

Per perseguire la neutralità di carbonio, Hera mette infatti a disposizione dei propri clienti numerosi strumenti.

Il  25% dei clienti in Romagna utilizza servizi di efficienza energetica messi a disposizione della multiutility, mentre uno su cinque di essi ha scelto la fornitura di energia elettrica da fonte rinnovabile e gas con compensazione delle emissioni di CO2.

Inoltre, grazie a 100 interventi di efficienza energetica svolti sul territorio romagnolo dal 2007 ad oggi, è stato possibile evitare l’emissione in atmosfera di 47mila tonnellate di CO2.