Hera, nel Ravennate più che raddoppiati i materiali raccolti

0
187
stazione ecomobile hera

(Sesto Potere) – Ravenna – 5 agosto 2020 – Sono più di 210.000, per la precisione 217.923, i beni ritirati, nell’arco del 2019, grazie a ‘Cambia il finale’. Il progetto, realizzato da Hera in collaborazione con Last Minute Market e enti no profit del territorio, si propone di alimentare un circuito virtuoso capace di dare un’opportunità di recupero a numerosi oggetti usati, ma ancora in buono stato.

stazione ecomobile hera

Il progetto, pensato inizialmente per dare nuova vita ai cosiddetti ‘ingombranti’ (arredi e grandi elettrodomestici), da tempo consente di avviare al riutilizzo anche oggetti di piccole dimensioni non più usati dai proprietari.

Attualmente attiva in 74 comuni emiliano-romagnoli, l’iniziativa, dal suo esordio (2014), ha permesso di dare nuova vita a oltre 3.100 tonnellate di materiali, recuperando mediamente il 70% degli oggetti raccolti ogni anno e sottraendolo allo smaltimento, grazie alla collaborazione di 18 enti locali, cinque dei quali operano nel Ravennate. Dati significativi, che corrispondono a un’intensa attività svolta dagli enti partner, i quali, nell’arco del 2019, hanno raccolto oltre 850 tonnellate di beni ancora riutilizzabili, avviandone al riuso più di 630 tonnellate. Tutto questo in un’ottica costante di sostenibilità ambientale, in linea con i principi di economia circolare e responsabilità sociale propri del Gruppo Hera.

Nel Ravennate sono più che raddoppiati i materiali raccolti rispetto all’anno precedente.

Numeri record nell’area di Ravenna, i più alti dall’avvio del progetto. ‘Cambia il finale’ ha permesso, infatti, di raccogliere, solo nel 2019, oltre 48.000 tra mobili, elettrodomestici e altri oggetti (rispetto ai 21.973 oggetti raccolti l’anno prima), pari a oltre 186 tonnellate di materiale, di cui 131 tonnellate avviate al riuso (rispetto alle 55 circa dell’anno precedente), con un aumento che supera il 136% e oltre il doppio dei ritiri effettuati dagli enti (48.620 rispetto ai 21.973 ritiri dell’anno precedente).

I cinque enti partner sul territorio ravennate sono la Cooperativa sociale Riciclaggio e Solidarietà – Manitese Faenza, l’associazione I Girasoli di Bagnacavallo, Il Mercatino Caritas Gruppo Terzo Mondo; la consulta del volontariato di Cervia e Operazione Mato Grosso OMG.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here