(Sesto Potere) – Forlì – 11 novembre 2021 – Ritorna anche quest’anno l’iniziativa Digi e Lode che il Gruppo Hera dedica alle scuole del territorio servito per sostenerne i progetti di digitalizzazione scolastica, e il montepremi aumenta coinvolgendo nuove regioni.

Per l’anno scolastico 2021/2022, infatti, saranno dieci le scuole primarie e secondarie di primo grado dell’Emilia-Romagna che verranno premiate con 2.500 euro ciascuna e ulteriori dieci lo saranno in Marche e Abruzzo. A queste si aggiungeranno 56 scuole in Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia e Puglia in cui operano 6 società del Gruppo (EstEnergy, Ascotrade, Ascopiave Energie, Amgas Blu, Blue Meta ed Etra Energia). Complessivamente quindi saranno 76 le scuole premiate, per un importo totale che sale a 190.000 euro.

Le somme messe in palio dalla multiutility, assegnate in base ad apposite classifiche stilate alla fine di ciascun quadrimestre, sono destinate a finanziare progetti di digitalizzazione scolastica che possono essere scelti in autonomia dagli istituti a seconda delle esigenze specifiche.

Fino ad ora, con le precedenti edizioni di Digi e Lode, sono stati distribuiti complessivamente 375 mila euro a 130 scuole dell’Emilia-Romagna e a 20 di Marche e Abruzzo, utilizzati principalmente per l’acquisto di monitor touch, lavagne interattive multimediali, videoproiettori, notebook e tablet, microscopi elettronici, percorsi formativi sulla progettazione tridimensionale, pc, webcam, stampanti 3D e laser, chiavette usb e SIM per la connessione dati.

Nella provincia di Forlì-Cesena premiate la scuola primaria Il Gelso di Cesena e quella di primo G. Mercuriale di Forlì

Sono in corso proprio in questi giorni le consegne dei premi agli istituti vincitori dell’anno scolastico 2020/2021: per la provincia di Forlì-Cesena si sono aggiudicate 2.500 euro la scuola primaria Il Gelso di via Mantova 350 a Cesena e G. Mercuriale di via Sapinia 38 a Forlì. In questo territorio dall’inizio del progetto sono stati complessivamente premiate da Hera 17 scuole tra Forlì e Cesena, per un importo complessivo di 42.500€.

Le somme messe in palio dalla multiutility sono destinate a finanziare progetti di digitalizzazione scolastica che possono essere scelti in autonomia dagli istituti, secondo le proprie esigenze. Nella scorsa edizione i premi sono stati utilizzati per l’acquisto, tra gli altri, di monitor touch, lavagne interattive multimediali, videoproiettori, notebook e tablet, microscopi elettronici, percorsi formativi sulla progettazione tridimensionale, pc, webcam, stampanti 3D e laser.

Su http://digielode.gruppohera.it/ è consultabile la graduatoria completa.

190.000 euro in palio quest’anno per la digitalizzazione scolastica

Dopo Emilia-Romagna, Marche e Abruzzo, l’estensione del progetto Digi e Lode alle scuole di Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia e Puglia, nello specifico ai territori di Padova, Treviso, Venezia, Vicenza, Belluno, Trieste, Gorizia, Pordenone, Udine, Bergamo, Cremona, Mantova e Foggia, è finalizzato a coinvolgere sempre di più le province in cui il Gruppo Hera eroga i propri servizi, mettendo a disposizione delle comunità nuove risorse e opportunità.

In questo caso, ulteriori 140.000 euro che portano il montepremi totale di Digi e Lode alla cifra di 190.000 euro, tutti destinati a progetti di digitalizzazione scolastica.

Partecipare a Digi e Lode è semplicissimo: basta un click

Il meccanismo di Digi e Lode è semplice. Ogni volta che un cliente attiva uno o più servizi digitali messi a disposizione gratuitamente dalle società del Gruppo Hera (come l’autolettura digitale, che permette di avere bollette sempre allineate ai consumi reali, l’iscrizione ai Servizi Online o le app specifiche per ogni società , che permettono al cliente di gestire, con comodità, 24 ore su 24, servizi, forniture e altri aspetti della sua relazione con l’azienda), concorre a incrementare un punteggio che viene ripartito tra le scuole del suo Comune e origina una classifica. Per il cliente, inoltre, è anche possibile scegliere la scuola specifica cui attribuire il punteggio acquisito, attraverso l’indicazione direttamente sul sito web dedicato all’iniziativa http://digielode.gruppohera.it/, e in questo modo i punti acquistano un valore maggiore, venendo moltiplicati per cinque. Nel solo anno scolastico 2020/2021 Digi e Lode ha totalizzato complessivamente circa 428 mila comportamenti digitali attivati dai clienti Hera, tra cui 77 mila richieste per l’invio elettronico della bolletta e 97 mila iscrizioni ai Servizi Online, mentre le app il Rifiutologo e My Hera sono state scaricate rispettivamente 119 mila e 136 mila volte.

“Il progetto continua a raccogliere un ottimo riscontro da parte dei nostri clienti e del territorio e quest’anno abbiamo quindi deciso non solo di rilanciarlo ma di ampliarlo e in misura particolarmente significativa alle altre società – commenta Cristian Fabbri, Direttore Centrale Mercato del Gruppo Hera e Amministratore Delegato Hera Comm –. Sono risorse preziose per le scuole tanto più ora, con il periodo storico che stiamo vivendo e che ha messo sotto gli occhi di tutti come la digitalizzazione sia un elemento imprescindibile per affrontare non più solo il futuro ma il nostro presente. Con Digi e Lode vogliamo contribuire a sostenere questo impegno sui nostri territori di riferimento. Lavorando insieme, azienda e comunità locali possono generare nel lungo termine un impatto ambientale e sociale tangibile e invitiamo quindi tutti i nostri clienti a partecipare sempre più numerosi”.  

Didascalia foto in alto: la premiazione alla scuola primaria Il Gelso di Ponte Pietra con al centro l’assessora comunale ai Servizi per le persone e le famiglie Carmelina Labruzzo e la dirigente scolastica Emanuela Palmieri.