(Sesto Potere) – Meldola – 2 novembre 2022 – Il Comune di Meldola e la Comunità Cristiana cattolica meldolese, aderendo alla manifestazione nazionale per la pace in Ucraina che si terrà a Roma, invitano i cittadini a ritrovarsi sabato 5 novembre, alle ore 16, davanti al Municipio per chiedere di cessare subito il fuoco e di negoziare, di mettere al bando le armi nucleari e per esprimere solidarietà con il popolo ucraino, con le vittime di tutte le guerre e con tutti gli operatori di pace. 
Seguirà, nella sala consiliare comunale, l’intervento del prof. Ghini, docente di lingua e letteratura russa all’Università di Urbino, sulla questione delle minoranze in Ucraina.
I promotori dell’iniziativa, alla quale hanno aderito anche la Comunità Islamica di Meldola e la Comunità Cristiana Ortodossa meldolese, esprimono grande preoccupazione  per l’aggravarsi della guerra in Ucraina e della situazione internazionale, e per le drammatiche problematiche sociali che emergono dai giovani, dagli impoveriti, dai disoccupati, dalle famiglie e dalle imprese.
Per queste ragioni, occorre fermare le armi e avviare subito negoziati capaci di condurre a soluzioni non imposte con la forza, ma concordate, giuste e stabili.