(Sesto Potere) – Modena – 4 novembre 2021 – Ferma presa di posizione del governo italiano contro il falso aceto balsamico sloveno, espressa ieri in Commissione alla Camera dal sottosegretario alle Politiche agricole, Gian Marco Centinaio, che ha dichiarato, tra l’altro, che: “L’Italia farà tutto il possibile per difendere il prelibato condimento contro qualsiasi indebito attacco che possa in qualche modo danneggiarlo, ipotizzando un ricorso alla Corte di Giustizia dell’Unione europea, se necessario”.

Gianmarco Centinaio

  Centinaio è intervenuto a commento dell’intesa sancita in Conferenza Stato – Regioni e Province Autonome sullo schema di decreto che disciplina ex novo la procedura per il riconoscimento dei prodotti IGT, DOC e DOCG dei vini e per la modifica dei disciplinari di produzione.

Anche l’assessore regionale all’Agricoltura, Alessio Mammi, ha commentato la notizia: “L’Aceto Balsamico di Modena è una specialità che tutto il mondo ci invidia e la cui identità va difesa ad ogni costo contro qualsiasi tentativo di imitazione e/o usurpazione del suo buon nome. Il contenuto del nostro ordine del giorno è diventato azione del Governo, e questa è un’ottima notizia”.   

Non più tardi di una decina di giorni fa infatti lo stesso  Mammi aveva presentato alla Commissione Politiche agricole della Conferenza delle Regioni un ordine del giorno, poi approvato dai colleghi delle altre Regioni, contro: “il tentativo della Slovenia di far passare come balsamico qualsiasi tipo di aceto miscelato con mosto concentrato, e, più in generale, a difesa dei nostri prodotti agroalimentari di eccellenza Dop e Igp”. 

“La nostra posizione è chiara – conclude Mammi-: non permetteremo che si compia questo scippo ai danni di uno dei prodotti simbolo della nostra terra. In gioco ci sono gli interessi di migliaia di produttori e, più in generale, la difesa dell’identità del nostro patrimonio agroalimentare. Siamo soddisfatti che anche il governo italiano la pensi come noi e siamo pronti ad affiancarlo in qualsiasi iniziativa che vada in questa direzione”.