Gnassi (Pd) e Di Maio (Iv): ospitiamo l’Eurovision 2022 a Rimini e in Romagna

0
235

(Sesto Potere) – Rimini/Forlì – 25 maggio 2021 – Il sindaco Andrea Gnassi ha lanciato l’idea di candidare Rimini come città ospitante della prossima edizione dell’Eurovision.

andrea gnassi

Dopo la vittoria dei Maneskin, infatti, toccherà all’Italia organizzare l’edizione del festival musicale europeo nel 2022. E la Romagna si attiva.

Secondo Gnassi , che nei prossimi giorni valuterà con istituzioni e privati i dettagli della candidatura ufficiale, esiste il know how di strutture pubbliche e private (vene citata in particolare la Fiera che è servita da treni e navette ed ha già ospitato concerti con almeno 10mila persone) ed una conclamata capacità ricettiva e di servizi.

A rilanciare la proposta del sindaco di Rimini, Andrea Gnassi è il deputato romagnolo Marco Di Maio, vice presidente del gruppo di Italia Viva alla Camera, che in una nota afferma: “La Romagna ha tutte le carte in regola per ospitare l’Eurovision del 2022. Grazie alla vittoria dei Måneskin, il prossimo anno toccherà all’Italia organizzare la competizione musicale europea. La Romagna ha tutte le carte in regola per poter tenere un evento di questa portata”.

“Abbiamo le strutture, il know how, l’organizzazione e i servizi necessari per garantire un grande evento internazionale che dia risalto all’Italia – afferma Di Maio che condivide il pensiero di Gnassi -. D’altronde sono note le nostre qualità nell’ambito dell’accoglienza, della ricettività e la qualità delle infrastrutture che collegano costa e Appennini, passando per le città romagnole”.

“Appoggiamo quindi con forza la proposta di ospitare l’Eurovision 2022 a Rimini e in Romagna – aggiunge Marco Di Maio -, per un grande evento che veda coinvolta tutta la Romagna; un’occasione straordinaria per favorire il turismo e l’indotto che ne potrà derivare, con benefici in termini di visibilità per tutto il territorio. Pensare in grande non è un reato: soprattutto quando si hanno le forze e la capacità per poterlo fare”.