Giunta Zattini, Pompignoli (Lega) rispedisce al mittente le critiche del centrosinistra

0
102
consiglieri lega

(Sesto Potere) – Forlì – 2 gennaio 2020 – All’uscita critica del centrosinistra di Forlì, che per voce dei capigruppo comunali di: Pd, Forlì e Co. e Italia Viva, Soufian Hafi Alemani ,  Federico Morgagni,  Giorgio CalderoniMassimo Marchi hanno bollato come sostanzialmente “antidemocratica” e sull’alveo della precedente gestione amministrativa Drei l’operato dell’attuale giunta Zattini, hanno replicato lo stesso attuale sindaco di Forlì ed il capogruppo comunale leghista Massimiliano Pompignoli.

pompignoli

Il sindaco Zattini con il suo intervento di Capodanno ha promesso che governerà “all’insegna del cambiamento responsabile” e di voler amministrare “ascoltando e rispondendo ai suggerimenti e alle critiche di chi vive e lavora in città”.

Ed oggi – con un comunicato stampa Pompignoli replica bollando come “lamentele infondate” quelle sulla scarsa democraticità del dibattito consiliare e replicando che “la città è un cantiere di entusiasmo e progettualità come non si era mai visto”, accusando  “l’opposizione forlivese di aver ben poco da dire sull’operato della Giunta Zattini, fatta eccezione per le solite ‘minacce’ e l’incapacità di ammettere, nell’interesse trasversale di Forlì e dei forlivesi, che i consiglieri della minoranza non sanno far altro che lamentarsi per la scarsa attenzione che ricevono, rivendicando opere e traguardi che la passata Amministrazione non solo non ha compiuto, ma nemmeno promosso” difendendo l’attività della giunta Zattini ritenuta capace di “governare responsabilmente e con coraggio questa città”.

consiglieri lega

Anzi, Pompignoli gira al mittente l’accusa dicendo che Partito Democratico, Italia Viva e Forlì e Co. non avrebbero presentato “alcun tipo di proposta o iniziativa che possa essere discussa e realizzata, di concerto con la maggioranza e nell’interesse di tutti i forlivesi”.

Infine , il capogruppo della Lega traccia un bilancio dei primi sei mesi di mandato: “ciò che è stato fatto in questi primi sei mesi di governo non ha paragoni. Quest’Amministrazione ha dato prova che il centro-destra, a traino Lega, è sinonimo di efficienza, sicurezza, lotta al degrado urbano, sviluppo e competitività. E i prossimi saranno mesi decisivi non solo per Forlì, ma per tutta la Romagna: i traguardi del Ridolfi e della facoltà di medicina, se raggiunti, avranno ricadute su tutto il territorio regionale, proiettando Forlì e la Romagna in una dimensione sovra-comunale, in grado di competere con le più grandi capitali europee della cultura, della formazione e del turismo.”

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here