Petri (FdI): “Sentenza Giudice di pace fa chiarezza su lite giudiziaria intrapresa da Minutillo”

0
262

(Sesto Potere) – Forlì – 7 agosto 2021 – Con sentenza n. 776/2021, depositata il 5 agosto e successivamente comunicata alle parti, il Giudice di pace di Forlì ha definitivamente revocato il decreto ingiuntivo con il quale era stata imposta a Fratelli d’Italia la consegna della tessera di partito a Davide Minutillo.

“La sentenza emessa dal Giudice di pace – precisa in una nota Roberto Petri, commissario provinciale Forlì-Cesena di Fratelli d’Italia (nella foto in alto con Giorgia Meloni) – fa definitiva chiarezza sulla lite giudiziaria intrapresa da Davide Minutillo nei confronti di Fratelli d’Italia stabilendo che l’ingiunzione, precedentemente ottenuta dallo stesso Minutillo, difettava all’origine dei presupposti di legge per essere emessa, e per tale ragione è stata revocata”.

All’atto pratico, dunque, nessuna tessera dovrà essere consegnata da Fratelli d’Italia a Davide Minutillo, il quale, conseguentemente, non può e non potrà dirsi iscritto al partito.

“Con questa pronuncia del Giudice di pace si chiude una pagina, anche organizzativa, per Fratelli d’Italia a Forlì. Fatta chiarezza su questa vicenda, con la numerosa e qualificata classe dirigente ormai consolidata sul territorio in tutta la provincia, Fratelli d’Italia si avvia a lavorare per rispondere alle crescenti attese che i romagnoli si attendono dal partito di Giorgia Meloni , cominciando dal forte impegno per le prossime elezioni comunali di Cesenatico”: conclude il commissario provinciale Forlì-Cesena di Fratelli d’Italia, Roberto Petri.