Giro d’Italia a Santa Sofia, esposto striscione ‘Basta morti sul lavoro’

0
206

(Sesto Potere) – Santa Sofia – 18 maggio 2021 – Il 20 maggio la carovana del Giro d’Italia transiterà da Santa Sofia, nella tappa dedicata a Gino Bartali. I ciclisti, provenienti da Siena, entreranno nella cittadina romagnola da Passo della Calla, scendendo dalla Campigna e dal Corniolo, diretti a Bagno di Romagna dove si terrà la volata finale per l’arrivo. 

In questa occasione il consiglio comunale di Santa Sofia ha deciso all’unanimità di affiggere – nei pressi della sala Milleluci – un manifesto contro le morti sul lavoro.

S’è arrivati a questa decisione grazie alla perseveranza del consigliere Silvio Castagnoli di Potere al Popolo  e al sostegno del capogruppo Franco Falancia, con la richiesta di appendere uno striscione con una frase semplice e diretta: ‘Basta morti sul lavoro’.

Valentina Rossi

“Basta morti sul lavoro! Lavoro stagionale, precario, sfruttato. Lavoro nero, grigio, gratuito. Lavoro che umilia, ferisce, uccide. Una lotta che portiamo avanti da sempre, una campagna di sensibilizzazione che abbiamo iniziato già mesi fa in consiglio comunale a Santa Sofia perché ogni giorno nel nostro paese di lavoro si muore e vorremmo che se ne parlasse in tutti i consigli comunali e soprattutto che si prendessero provvedimenti al governo”: si legge in una nota di Potere al Popolo di Santa Sofia.

“Sappiamo bene che per molte forze politiche (dal centrodestra al centrosinistra) parlare di diritti e di sicurezza sul lavoro, avendo sostenuto e approvato leggi come il jobs act o il decreto dignità, è molto difficile. Invece, per noi senza stabilità e diritti, senza regole e prevenzione, senza formazione e informazione non ci può essere sicurezza né lavoro. Come ha sostenuto appassionatamente la nostra consigliera Valentina Rossi nell’ultimo consiglio comunale di Santa Sofia, per rimarcare che era giunto il momento di esporre lo striscione: “ogni occasione di massima visibilità, come il Giro d’Italia, deve essere utilizzata per sensibilizzare su un tema così importante.” Trovata l’unanimità sulla nostra richiesta, oggi tutta Santa Sofia si schiera contro le morti sul lavoro: avanti il prossimo!”: conclude il comunicato di Potere al Popolo.